Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

Basta Virus e Spam, servizio No Virus e No Spam offerto da www.NelParmense.com

Novembre Porc “chiude”con oltre 100mila visitatori

La “staffetta” più golosa d’Italia attira un numero altissimo di persone - E’ la festa del Culatello di Zibello e dei suoi “cugini” - In ogni città un maxi salume: il Mariolone più grosso (Sissa), il Prete più pesante (Polesine P.se), lo Strolghino da Guinness (Zibello) e la “marea” di Cicciolata (Roccabianca) - Novità del 2007: la navigazione sul Po nelle quattro domeniche

La sesta edizione di “November Porc … speriamo ci sia la nebbia!”, la staffetta più golosa d’Italia, si è tenuta in quattro località distinte nei quattro fine settimana di novembre (una città ogni week end).
Un appuntamento del mangiare bene, dell’allegria e della valorizzazione degli eccellenti prodotti della zona fra il fiume Po e Parma che è stato particolarmente gradito, se lo hanno frequentato oltre 100mila persone arrivate da varie parti e con tanti mezzi. Fra cui la motobarca che ha navigato sul Po in ognuna delle domeniche dell’appuntamento. E’ stata una delle novità del 2007, con partenze da Cremona e Motta Baluffi ed arrivo a Polesine o Torricella, il tutto gratuitamente ad esaurimento dei posti.
La “staffetta” è iniziata a Sissa (3 e 4 novembre) ed è finita a Roccabianca (24 e 25 novembre). In ogni città si è valorizzato un maxi salume “minore” (cioè poco conosciuto), cotto e distribuito gratuitamente: il Mariolone più grosso (Sissa), il Prete più pesante (Polesine Parmense), lo Strolghino da Guinness (Zibello) e la “marea” di Cicciolata (Roccabianca - 4 quintali di Cicciolata, accompagnata da 5 quintali di polenta).
November Porc è organizzato dalla Strada del Culatello di Zibello, con il contributo della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con Provincia di Parma, Comuni della zona, Camera di Commercio, Ascom e Confesercenti.
November Porc vuole valorizzare i prodotti locali e lo fa offrendo al vasto pubblico l’opportunità di conoscere, gustare e acquistare alcuni dei prodotti tipici della “bassa” parmense” ed una salumeria meno conosciuta del più famoso Culatello di Zibello Dop, salumeria che, grazie alla manifestazione, inizia a diffondersi e ad essere consumata.

rrrrrNovember Porc ha comunque fornito un prezioso aiuto a tutta la zona consentendo una forte ricaduta sulle varie attività commerciali e non solo su quelle legate all’enogastronomia.
Si consideri che questa edizione ha visto i quattro stand gastronomici “ufficiali” delle quattro località incassare oltre 100mila Euro vendendo Culatello, stinco e piatti di minestra. Inoltre, in ognuno dei paesi c’era il mercato con una ampia offerta (dai prodotti locali a quelli di varie parti d’Italia), oltre a diversi punti di ristoro. E se si sommano anche i ristoranti si può comprendere che Novembre Porc è anche una opportunità di “business” per tutta la Bassa.
Una zona che inizia ad acquisire una certa attrattività turistica, tanto che in alcune occasioni (fra cui lo stesso November Porc) vengono predisposti pacchetti turistici.
Altra novità è venuta dall’iniziativa “A Piedini nella Bassa”, passeggiate di due ore e mezzo nelle domenica mattina in ognuna delle città, con piccole degustazioni come “aperitivo”.
Tanto per comprendere come si svolge la manifestazione, a Roccabianca sabato 24 pomeriggio c’è stata la Marcia “Porc Hot Feet”, valevole per il Campionato nazionale. E dalle ore 21 ci si è immersi nelle musiche e nelle atmosfere della “notte giovane”. Mentre domenica 25 si sono ammirati i madonnari, gli impagliatori e si è stati contagiati dall’allegria della Minestron Band.
Nello stand gastronomico di Roccabianca si sono consumati 470 chili di carne macinata per hamburger, 250 kg di costine di maiale, 180 di gnocchi di patate, 25 Culatelli (per 105 kg), 130 kg di cotechino.
Ultimi giorni (si concluderà il 30 novembre) per “A Tavola con November Porc”,  con 17 esercizi (ristoranti, agriturismi, ecc) della Strada del Culatello di Zibello che propongono menu tematici a base di maiale e loro interpretazioni dei piatti tipici a prezzi contenuti (da 25 a 40 Euro a testa bevande escluse).
 
Per ogni informazione: 0524 939081


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
https://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2019
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy