Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

Porcolonga: bici e barca per …
esplorare la Strada del Culatello di Zibello


Domenica 22 aprile 2007 nel territorio di Verdi e Guareschi con due soste golose in ognuno dei percorsi - Visitando cantine e caseifici si possono acquistare i prodotti tipici (Culatello DOP ed altri salumi, Parmigiano Reggiano, vini, ecc) .
Novità 2007: la Porcolonga per i bambini

PORCOLONGA è l’appuntamento che, rivolto a ciclisti "slow", valorizza il territorio della Bassa parmense, perché si rivolge a segmenti turistici, quello dell’enogastronomia e del turismo attivo in crescita ovunque. Una proposta diretta a chi abbia voglia di visitare lentamente (a circa 10 km/ora) la Bassa parmense, degustare tipicità che hanno ancora il gusto della tradizione, passare una bella domenica e portarsi a casa qualche prodotto di eccellenza. «Prodotti –ha sostenuto Gabriella Meo, Assessore provinciale al Turismo, presentando a Parma la manifestazione- che sono perfettamente compatibili con un "turismo lento"».

La Porcolonga di Primavera (domenica 22 aprile) coinvolge gruppi di 25 persone che, in bicicletta e con l’assistenza di guide professionali della Uisp, attraversano la zona della Strada del Culatello di Zibello in nove itinerari "classici" da circa 35-50 chilometri. Ogni gruppo partirà da uno dei 9 Comuni della Strada del Culatello di Zibello: Zibello, Soragna, Busseto, San Secondo, Sissa, Colorno, Roccabianca, Polesine e Fontanellato (raduno entro le ore 9.00, inizio ore 9.15). In ognuno dei tracciati si effettuerà una visita guidata ad un monumento: dalla Reggia di Colorno con lo splendido giardino alla Rocca di Fontanellato, dal Castello di Roccabianca al Teatro Verdi.

I percorsi (contrassegnati da un diverso colore) comprendono anche un tratto di navigazione sul Po, a bordo di imbarcazioni che porteranno i partecipanti dal porto di Polesine Parmense a quello di Torricella di Sissa (o viceversa a seconda dell’itinerario). Inoltre, vi saranno almeno due soste golose in Aziende o ristoranti che fanno parte della "Strada del Culatello di Zibello". Ci si potrà rifocillare degustando piatti tipici, salumi (Culatello, Strolghino, Spalla) Parmigiano Reggiano, dolci e vini (Fortana del Taro IGP).

I partecipanti potranno acquistare prodotti e vini, e sarà l’organizzazione ad incaricarsi di consegnarli all’arrivo, per evitare pesi sulla bici durante il viaggio, come ha spiegato Enrica Montanini, neo Presidente UISP. «E’ più di una festa in bicicletta –ha chiosato l’Assessore Meo- perché mette a contatto con una zona interessante».

Per partecipare obbligatorio iscriversi, scegliendo il percorso. Costo a persona 35 Euro – ragazzi dagli 8 ai 12 anni, 20 Euro (tutto compreso: dall’assicurazione ai pranzi, alla gita in barca). Le iscrizioni sono affidate alla UISP di Parma (tel. 0521-707411).

«La Porcolonga di Primavera 2007 si sta rivelando un efficace strumento per richiamare persone da fuori regione. Era lo scopo per cui è nata –ha sottolineato Massimo Spigaroli, Presidente della Strada del Culatello- e dopo 5 anni vediamo che sta centrando l’obbiettivo: far conoscere un territorio in passato dimenticato, ma che presenta un paesaggio rilassante. E la crescita "turistica" della Bassa si deve anche all’impegno dell’Ente pubblico che ha realizzato strutture quali le piste ciclabili e a quello della "gente" che creded in questa zona, non a caso crescono i punti di degustazione, di produzione aperti al pubblico. Oggi –ha concluso Spigaroli- dobbiamo porci l’obbiettivo di trovare manifestazioni che facciano rimanere il turista nella Bassa almeno per una settimana».

Si ricorda che verrà effettuata anche la Porcolonga d’Autunno, con identiche modalità, domenica 23 settembre 2007. Per gruppi di oltre venti persone è possibile organizzare Porcolonghe "mirate" (con percorsi da concordare).

 

La Porcolonga dei bambini

La novità 2007 è rappresentata da una proposta articolata e rivolta ai più piccoli, anzi, alle famiglie con bambini. Per la Porcolonga di Settembre (23 settembre) è stato organizzato un percorso specifico e tutto un corollario di iniziative studiati per dei Bambini di età compresa dai 7/8 ai 10/11 anni. Il tracciato è Polesine - Zibello e ritorno in Bici lungo la Bici ParmaPo per circa 10 Km., da integrare, eventualmente, con una escursione a carattere naturalistico (in bici e a piedi) in Golena. In questo modo si viene a realizzare un percorso di circa 20 km., modulabile, ampiamente sufficiente per i giovanissimi partecipanti. Si tratta di un percorso particolarmente sicuro in quanto è interamente su piste ciclabili chiuse al traffico veicolare.

 

La PORCOLONGA è organizzata dalla Strada del Culatello di Zibello, in collaborazione con APT dell’Emilia Romagna, UISP, Provincia di Parma, Camera di Commercio di Parma e i Comuni di Zibello, Soragna, Busseto, San Secondo, Sissa, Colorno, Roccabianca, Polesine Parmense e Fontanellato.

 

La Strada del Culatello di Zibello

E’ una delle Strade dei Vini e dei Sapori dell’Emilia Romagna. Comprende il territorio che si affaccia sul Po, fra Zibello, Soragna e Sissa, includendo San Secondo e Colorno.

Le nebbie autunno-invernali e il caldo estivo sono punti di forza per la produzione del Culatello di Zibello che solo qui ha la DOP. E’ una zona dove anche altri salumi sono prelibati, dallo Strolghino (salame fresco ottenuto dalle parti non usate per il Culatello), alla Spalla (Cotta di San Secondo e Cruda di Palasone), dalla Mariola al Prete. E che dire del vino Fortana del Taro (IGT dal 1995), dei vini Cigno Bianco e Cigno Nero (omaggio a Verdi) o del Parmigiano Reggiano?

All’interno della Strada del Culatello di Zibello vi sono importanti monumenti artistici. Vi si trovano alcuni dei più bei castelli della regione (e d’Italia), come le Rocche di Fontanellato, dei Meli Lupi a Soragna, dei Rossi a San Secondo e la Reggia di Colorno. E’ la zona dei luoghi verdiani intrecciati con quelli di Guareschi.

Per ogni informazione: Strada del Culatello di Zibello tel. 0524 939081


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
https://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2019
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy