Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

“A tavola con il Blues”,
“fa tappa” a Sissa
(Fornace di Gramignazzo)

A Sissa (15-16 giugno), con il “Rootsway Roots’n’Blues & Food Festival” artisti internazionali porteranno il blues delle “radici” ad unirsi alle prelibatezze della “bassa parmense” e del Mississippi - Moreland & Arbucle (sabato 16 giugno) per la prima volta in Italia - Altre “tappe” a Roccabianca (22-23 giugno), Polesine (29-30 giugno) e Zibello (6-7 luglio)

A tavola con il Blues - Rootsway Roots’n’Blues & Food Festival” sono alcuni fine settimana in cui nelle serate di venerdì e sabato si può ascoltare musica e mangiare piatti gustosi e curiosi (si pensi alla quasi introvabile bistecca di bisonte importato direttamente dagli Usa), in allegria e in compagnia di autentici virtuosi del Blues, forse poco conosciuti dal grande pubblico, che rappresentano le varie anime della musica “nera” del delta del Mississippi.
La “formula” prevede lo spostamento lungo l’asse del Po in posti molto suggestivi, come la Fornace di Gramignazzo che rappresenta la “tappa” nel Comune di Sissa. Qui, venerdì 15 giugno, alle ore 21 si terrà il concerto dei Bluesmen, seguito, alle 22.30 da quello di Mary Birch & Mama’s Pit.
Il programma di sabato 16 giugno prevede alle 20.30 i South Side Blues Band, alle 22.00 l’esibizione di Grayson Capps. e alle 23.30 il concerto di Moreland & Arbuckle.
A tavola con in Blues” è una colonna sonora che, in provincia di Parma, unisce Po e Mississippi anche con la … tavola! Gli stand gastronomici  avranno tutto il sapore dei prodotti tipici della Strada del Culatello di Zibello associati a quello di alcuni tradizionali piatti del profondo Sud Usa. E per annaffiare i piatti la Cantina Bergamaschi propone per il secondo anno il vino del Festival con tanto di etichetta dedicata (si potranno acquistare confezioni con le bottiglie 2006 e 2007 abbinate).
L’ingresso alle serate musicali è gratuito, mentre gli stand gastronomici (aperti dalle ore 19) praticheranno prezzi convenienti.
Alla Reggia di Colorno, c’è la Mostra fotografica “Segni e Sogni d’America” di Vilma Ricci e Giovanni Grilli, realizzata in collaborazione con l’Associazione Color’s Light di Colorno. La Mostra è visitabile nelle Sale espositive della Reggia fino al primo luglio, tutti i sabati e festivi dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30, oppure su prenotazione telefonando allo 0521 313336.
A Tavola con il Blues” si sposterà a Roccabianca (Corte Le Giare di Ragazzola) venerdì 22 e sabato 23 giugno, a Polesine Parmense (Zona Porto), venerdì 29 e sabato 30 giugno, e a Zibello (Piazza Garibaldi), venerdì 6 e sabato 7 luglio.
 
Mary Birch fa le prime esperienze in Inghilterra con i Buster Summers, poi con i Proud Mary. L’amore per il jazz la porta a frequentare numerose sessions che si tengono nei principali club italiani ed europei. All’alba degli anni 90 viene contattata dalla radio della Svizzera italiana. Da questa esperienza prende vita la formazione interamente gestita dalla radio svizzera, “Rete3 Connection”. A metà anni 90 Mary riprende le collaborazioni con il jazz italiano, incidendo due cd insieme a Lo Greco Bros, in assoluto una delle formazioni ritmiche più micidiali nel panorama italiano. Con il cambio di secolo, nasce Backyard, il nuovo cd registrato al Mountain Studio di Montreux con l’apporto fondamentale di David Richards, già produttore dei Queen. Nel 2005 Mary inizia a collaborare con i Mama's Pit e con loro partecipa alla serata di chiusura del Poggio Muella Blues Festival, da qui il progetto che porterà Mary assieme ai Mama's Pit sui principali palchi di festival Blues europei.

Grayson Capps - “Come un Whiskey impregnato fino in fondo di Tom Waits e un po’ di Robert Johnson e strappato dalle profonde radici del delta”, questa definizione potrebbe bastare per presentare questo straordinario musicista dell’Alabama ma residente da anni a New Orleans. La fama per lui arriva nel 2003 grazie la film “A song for Bobby Long” (Una canzone per Bobby Long) interpretato da John Travolta per il quale Capps compone 6 brani, oltre a prestare la propria immagine come attore. Una voce profonda e “strascicata” insieme ad un sound immerso nel profondo sud statunitense fanno di Grayson uno dei sicuri “numeri uno” del futuro … molto prossimo. Grayson Capps si ascolta per non dimenticarlo mai più. Cd pubblicati: Wail & Ride (2006 – Hyena  Records); If you knew my mind (2005 – Hyena Records); Al love song for Bobby Long (2003 – Hyena Records) con 3 soundtrack del film omonimo).
Moreland & Arbucle - La fusione di elementi Hill Country, Delta e Chicago Blues hanno portato a Dustin Arbuckle (voce/arpa) e Aaron "Chainsaw" Moreland (chitarra) spesso accompagnati alla batteria da Brad Horner, una fama che è arrivata ben oltre le proprie origini localizzate a Wichita/KS. Il loro sound rende omaggio ai grandi del blues quali: RL Burnside, Junior Kimbrough, Howlin’ Wolf e Muddy Waters. Attualmente sono richiestissimi in tutti gli USA e ultimamente anche in Europa, dove i loro “live shows” hanno sempre lasciato un segno indelebile negli spettatori presenti. A Sissa si esibiscono per la prima volta in Italia.
 
“A tavola con il Blues - Rootsway Roots’n’Blues & Food Festival 2007 è promosso dalla Provincia di Parma con il sostegno della Fondazione Cariparma e il contributo e patrocinio della Regione Emilia-Romagna. Il Festival è ideato e organizzato dall’Associazione Roots & Blues di Parma in collaborazione con la Strada del Culatello di Zibello e i Comuni di Colorno, Polesine Parmense, Roccabianca, Sissa, Soragna e Zibello.

 Per informazioni: cell. 339 3849219


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
https://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2019
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy