Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

Malvasia di Sala Baganza (PR):
"COSÉTA D’OR", 
la tradizione continua

Maggio, mese che profuma di rose, mese delle feste en plein air e della rinascita primaverile. A Sala Baganza (PARMA), maggio vuol dire soprattutto profumo di Malvasia, Il pregiato nettare che nei colli parmensi ha trovato da tempo immemorabile degna dimora e che vanta parentele illustri in tutta Italia. Dal 18 al 20 maggio 2007, presso la Rocca, alla manifestazione "COSÉTA D’OR", Sala Baganza, dopo il successo di critica e di pubblico in occasione dell’incontro "storico" del 2006 con la "madre di tutte le Malvasie", quella delle Isole Eolie, si prepara ad accogliere le stimatissime consorelle provenienti dal Friuli, in un rendez-vous che sancisce, una nuova, solida amicizia, in un clima di gioia condivisa.

"TRE NOBILDONNE DALLA SIGNORA DELLA ROCCA –

Le aristocratiche Malvasie friulane ricevute da Sua Maestà,

la Malvasia di Sala Baganza":

questo l’avvenimento centrale, intorno al quale si articoleranno tre giornate all’insegna della tipicità, della più autentica tradizione enologica parmense, dell’incontro con i prodotti salesi, della regione ospite e delle aree appartenenti a "Identità Immutate"â, un progetto non profit, la cui filosofia è votata alla valorizzazione del territorio attraverso la conoscenza dei suoi prodotti “storici” alimentari, artigianali e artistici, con il coinvolgimento di tutte quelle piccole realtà nazionali che si riconoscono simili per valori, per comune attaccamento alle tradizioni e per l'attività di salvaguardia della cultura e degli antichi metodi di lavorazione.

A corollario, l’esibizione-concorso di tessitura a telaio e Fiber Art "Trame a Corte", organizzata dall’Associazione Culturale femminile di Sala Baganza "Arcadia", che vedrà in gara tessitori di tutta l’Italia e d’Europa sul tema "Un abito per Bianca Pellegrini" (periodo storico 1412-1482). A disposizione del pubblico, anche telai didattici.

L’evento si inserisce in quello che è ormai diventato un atteso appuntamento annuale: "COSÉTA D’OR", che comprende anche l’omonimo premio dedicato al miglior produttore locale di Malvasia e al giornalista che, con la sua opera abbia saputo valorizzare il territorio salese, a giudizio insindacabile di una giuria composta da esperti di chiara fama.

Il programma

Venerdì 18 maggio 2007:

Nel primo pomeriggio, nella piazza antistante la Rocca, si inizia con un Mercatino delle tipicità e dell’oggettistica tradizionale: curiosità varie, cose belle e buone di una volta che fanno ancora parte del nostro tempo. A sera, sempre in piazza, spettacolo musicale.

Sabato 19 maggio:

Nella splendida Rocca Dei Sanvitale, posta nel centro storico di Sala Baganza, dal mattino, ore 11, fino alla sera (ore 20), esposizione, della Malvasia salese, delle Malvasie friulane e dei prodotti di alcuni territori di "Identità Immutate"â, tra cui l’olio marchigiano, i formaggi abruzzesi e siciliani, il miele Dop della Lunigiana e il farro Igp della Garfagnana.

“Trame a Corte": l’Associazione "Arcadia", composta da sole donne, ripropone, con un concorso internazionale, l’antica arte della tessitura eseguita con telaio a mano. L’arazzo cui sarà attribuita maggiore valenza artistica resterà in dote alla Rocca.

Domenica 20 maggio:

In Rocca, alle ore 10,30, si aprono gli stand dei prodotti e riprende "Trame a Corte".

Alle ore 11, cerimoniale dell’incontro ufficiale tra Malvasia di Sala e Malvasie del Friuli, officiato da un Gran Ciambellano che, con gentil contorno di dame e cavalieri in costumi d’epoca, avrà anche il compito di declamare i lor lignaggi e le lor nobili qualità con una scherzosa ode sulle meraviglie del biondo nettare.

A seguire, la tavola rotonda "Cin Cin Malvasie" riguardante temi "frizzanti" sulle Malvasie; tra i relatori, che rappresenteranno il mondo della produzione enologica e della valorizzazione del territorio. ci saranno anche: Cristina Merusi, sindaco di Sala Baganza; Bruno Gambacorta, noto volto televisivo, giornalista responsabile della rubrica di Rai2 "Eat Parade"; Claudio Fabbro, enologo friulano, e Fausto Cantarelli, direttore dell’Istituto di Economia Rurale dell’Università di Parma.

A chiusura della mattinata, la cerimonia di premiazione del giornalista che meglio ha saputo interpretare il territorio e che riceverà la "Cosèta d’Or" (ciotola di legno che un tempo serviva per assaggiare il vino, ma con il fondo in oro).

Al termine, il brindisi con la Malvasia locale e quelle venute dal Friuli.

Nel pomeriggio: verrà conferito il premio al miglior produttore di Malvasia dell’anno.

A sera, per concludere, un concerto di canti corali lirici.

Per informazioni al pubblico: Segreteria comunale tel. 0521/331319


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy