Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

MEDICI SENZA FRONTIERE

COMUNICATO STAMPA

Medici Senza Frontiere a Italia Wave

“Dimmi Di Più” – Per un’informazione più attenta alle Crisi Dimenticate

Roma, 16 luglio 2007Medici Senza Frontiere (MSF) - la più grande organizzazione umanitaria di soccorso medico, attiva in 70 Paesi e insignita del Nobel per la Pace nel 1999 – partecipa a Italia Wave, il festival rock italiano che si svolgerà dal 17 al 22 luglio a Firenze, per rivolgersi a un pubblico giovane e sensibilizzarlo sull’importanza di un’informazione più attenta alle tante crisi umanitarie ignorate dai nostri media.

MSF sarà presente a Italia Wave all’interno di una grande tenda informativa con la campagna “Dimmi Di Più”, una campagna nata per incitare il pubblico italiano, e in particolare modo i giovani, a far sentire la loro voce nel chiedere un’informazione più attenta alle crisi umanitarie. Contro il “crimine” della mancanza d’informazione MSF si avvale della preziosa collaborazione della più nota criminologa del mondo dei fumetti: Julia, personaggio creato da Giancarlo Berardi ed edito da Sergio Bonelli Editore.
Nel corso dell’evento, MSF, chiederà ai giovani di fare sentire la loro voce nel chiedere un’informazione più attenta alle crisi umanitarie. Tutti potranno aderire alla campagna “Dimmi Di Più”, firmando la cartolina cartacea o firmando on line sul sito www.msf.it

Le crisi dimenticate
Sono crisi come la malnutrizione, che ogni anno provoca la morte di milioni di bambini. Si potrebbe prevenire e curare meglio, se l’opinione pubblica fosse più informata e i Governi più attenti. Invece in tutto il 2006 la stampa italiana le ha dedicato appena 89 articoli e 33 notizie nei TG, quasi sempre in occasione di appelli del Papa o di Organizzazioni Internazionali. O come la tubercolosi, che ogni anno contagia 9 milioni di persone e ne ammazza 2 milioni, e che ha conquistato appena 45 articoli (di cui ben 16 trafiletti) e tre notizie nei TG. Non stupisce che nessuna industria farmaceutica abbia interesse a studiare farmaci nuovi che possano sostituire quelli obsoleti di cui disponiamo oggi. L’allarme per l’influenza aviaria (cioè per una pandemia che ancora non esiste e che in tutto il mondo ha fatto appena 80 vittime) ha ottenuto 410 notizie nei TG. E non a caso in tempi record si sono attivati ingenti finanziamenti per la scoperta di un farmaco e un vaccino. Sono crisi come quella nel Ciad, dove da diversi anni vivono 200mila rifugiati dal vicino Darfur. La popolazione civile è vittima degli scontri tra ribelli ed esercito governativo, che hanno provocato la fuga di altre 150mila persone. Una situazione drammatica cui la stampa italiana ha dedicato appena 63 articoli in un anno, di cui oltre la metà erano semplici trafiletti. I Tg ne hanno parlato appena tre volte: in un caso la notizia era centrata solo sull’apprensione per gli italiani residenti li. MSF è impegnata in un’azione di stimolo costante nei confronti dei mass media affinché non tralascino di informare sulle realtà dei tanti contesti di crisi nel mondo, nell’erronea convinzione che questi non interessino al pubblico italiano.

Per maggiori informazioni:
Chiara Bannella e Andrea Pontiroli – Ufficio stampa di Medici Senza Frontiere
06 4486 921 – 335 8489 761
Giulia Binazzi (al festival) – 335 1276706


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy