Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

O.D.G "Convenzione mondiale sui diritti delle persone con disabilità"

Cari amici di "NelParmense",
 
Con la speranza e l'auspicio che altri Consiglieri vogliano aggiungersi a me come proponenti, invio il testo di un O.D.G. Consiliare che ho preparato sulla "Convenzione mondiale sui diritti delle persone con disabilità" recentemente approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.
 
Si tratta di un testo di alto valore sociale e culturale sul quale si potrebbe svolgere un serio dibattito.
 
Qui sotto é riportato il testo dell' Ordine del Giorno.
 
La traduzione integrale in lingua italiana del documento originale approvato all'ONU il 30 Marzo 2007 (a cura del CND - Consiglio Nazionale sulla Disabilità e della FISH - Fed. Italiana per il Superamento dell’Handicap, riveduta da M. Rita Saulle, ordinario di Diritto Internazionale all’Università La Sapienza di Roma) é reperibile cliccando:
 
 
Sarei veramente lieto se anche Voi, se lo condividete, divulgaste il documento.
 
Resto a disposizione per ogni occorrenza e, ringraziando per l'attenzione che vorrete dedicare alla materia, porgo i più cordiali saluti,
 
Carletto Nesti
Consigliere comunale
  

PG/2007/133764

Fasc. 2007.II/3.1

Parma, 19 Luglio 2007 

AL SIG. SINDACO

ALLE SIGG.RE SIGG.RI CONSIGLIERE/I COMUNALI

AI SIGG. ASSESSORI

AI RESPONSABILI AGENZIE-UFFICIO

 

LORO SEDI

 

 

OGGETTO: CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE.

 

Comunico che il Consiglio Comunale è convocato in sessione straordinaria e seduta pubblica di 1° convocazione presso la Residenza Municipale il giorno:

MERCOLEDI’  25 LUGLIO 2007 ALLE ORE 16:00

per la trattazione degli argomenti di cui all’ordine del giorno allegato

Le SS.LL. sono invitate a partecipare.

                 Distinti saluti

 

IL PRESIDENTE

(Elvio Ubaldi)

ALLEGATO A

 QUESTIONI POLITICO-AMMINISTRATIVE DI INDOLE GENERALE IMPLICANTI DISCUSSIONI DI RILIEVO NAZIONALE E/O INTERNAZIONALE - ART.42 REG.TO

1.

O.d.g. dei conss. Pagliari, Variati, Taliani riguardante l'applicazione della Convenzione mondiale sui diritti delle persone con disabilità, approvata dall'Assemblea generale dell'ONU.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

COMUNE DI PARMA – CONSIGLIO COMUNALE

Ordine del giorno 

avente ad oggetto:

“Applicazione della Convenzione mondiale sui diritti delle persone

 con disabilità, approvata dall’Assemblea generale dell’ONU”

 

Il Consiglio Comunale di Parma

Premesso che il 30 Marzo 2007 l’Assemblea generale dell’ONU ha approvato la Convenzione mondiale sui Diritti delle Persone con Disabilità che rappresenta  il primo trattato internazionale sui diritti umani del ventunesimo secolo, frutto di quattro anni di trattative che hanno visto come protagonisti le organizzazioni e le associazioni delle persone con disabilità,

 

Considerato che, ancora una volta, le Organizzazioni delle persone disabili hanno giocato un ruolo fondamentale: la Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità è infatti stata redatta con il contributo delle Associazioni e sono state le persone con disabilità a determinarne i contenuti, 

 

Considerato inoltre che ben 82 paesi, tra cui l'Italia, hanno sottoscritto la Convenzione che rappresenta pertanto un cambio di cultura e di impostazione verso la condizione delle persone con disabilità ed assegna ai governi che la ratificheranno nuove responsabilità rispetto alla tutela dei loro diritti umani,

 

Condividendo che occorre pertanto impegnare, al più presto e a più voci, il Parlamento italiano alla applicazione della Convenzione, 

 

Richiamando i principi proclamati nella Carta delle Nazioni Unite che riconoscono la dignità inerente ed il valore e i diritti uguali e inalienabili di tutti i membri della famiglia umana come fondamento di libertà, giustizia e pace nel mondo, 

 

Riconoscendo che le Nazioni Unite, nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e nei Patti Internazionali sui Diritti Umani, hanno proclamato e convenuto che ciascuno/a è titolare di tutti i diritti e delle libertà indicate di seguito, senza distinzioni di alcun tipo,

 

Riaffermando l’universalità, l’indivisibilità, l’interdipendenza e interrelazione di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali e la necessità da parte delle persone con disabilità di essere garantite nel loro pieno godimento senza discriminazioni, 

 

Riconoscendo che la disabilità è un concetto in evoluzione e che la disabilità è il risultato dell’interazione tra persone con minorazioni e barriere attitudinali ed ambientali, che impedisce la loro piena ed efficace partecipazione nella società su una base di parità con gli altri, 

 

Riconoscendo l’importanza dei principi e delle linee guida politiche contenute nel Programma Mondiale di Azione riguardante le persone con disabilità, al fine di parificare ulteriormente le opportunità per tutti 

 

Sottolineando l’importanza di includere nelle politiche ordinarie i temi della disabilità come parte integrale delle strategie pertinenti dello sviluppo sostenibile, 

 

Riconoscendo altresì che la discriminazione contro qualsiasi persona sulla base della disabilità costituisce una violazione della dignità inerente e del valore della persona umana, 

 

Riconoscendo la necessità di promuovere e proteggere i diritti umani di tutte le persone con disabilità, incluse quelle che richiedono sostegni più intensi, 

 

Riconoscendo l’importanza della cooperazione internazionale per il miglioramento delle condizioni di vita delle persone con disabilità in ogni paese, in particolare nei paesi in via di sviluppo, 

 

Riconoscendo i preziosi contributi, esistenti e potenziali, apportati da persone con disabilità in favore del benessere generale e della diversità delle loro comunità, e del fatto che la promozione del pieno godimento dei diritti umani, delle libertà fondamentali e della piena partecipazione nella società da parte delle persone con disabilità porterà ad un accresciuto senso di appartenenza ed a significativi progressi nello sviluppo umano, sociale ed economico della società e nello sradicamento della povertà, 

 

Considerando che le persone con disabilità dovrebbero avere l’opportunità di essere coinvolte attivamente nei processi decisionali inerenti alle politiche e ai programmi, inclusi quelli che li riguardano direttamente, 

 

Riconoscendo che le donne e le ragazze con disabilità corrono spesso maggiori rischi, all’interno e all’esterno dell’ambiente domestico, di violenze, sevizie e abusi, di essere dimenticate e trattate con trascuratezza, maltrattate e sfruttate, 

 

Riconoscendo che i bambini con disabilità dovrebbero poter godere pienamente di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali su base di eguaglianza rispetto agli altri bambini, e richiamandosi agli obblighi assunti in tal senso dagli Stati Parte in base alla Convenzione dei Diritti del Fanciullo; 

 

Avendo presente che le condizioni di pace e sicurezza basate sul pieno rispetto degli scopi e dei principi contenuti nella Carta delle Nazioni Unite e che l’osservanza degli strumenti applicabili ai diritti umani sono indispensabili per la piena protezione delle persone con disabilità, in particolare durante i conflitti armati e le occupazioni straniere,

 

Riconoscendo l’importanza dell’accessibilità all’ambiente fisico, sociale, economico e culturale, alla salute, all’istruzione, all’informazione e alla comunicazione, per permettere alle persone con disabilità di godere pienamente di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali, 

 

Comprendendo che l’individuo, avendo dei doveri nei confronti degli altri individui e della comunità di appartenenza, ha una propria responsabilità nell’adoperarsi per la promozione e l’osservanza dei diritti riconosciuti dalla Carta Internazionale dei Diritti Umani, 

 

Convinti che la famiglia, è il naturale e fondamentale nucleo della società e merita la protezione da parte della società e dello Stato, e che le persone con disabilità ed i membri delle loro famiglie dovrebbero ricevere la necessaria protezione ed assistenza per permettere alle famiglie di contribuire al pieno ed eguale godimento dei diritti delle persone con disabilità, 

Convinti che una convenzione internazionale esaustiva e completa per la promozione e la protezione dei diritti e della dignità delle persone con disabilità possa dare un contributo significativo a riequilibrare i profondi svantaggi sociali delle persone con disabilità e a promuovere la loro partecipazione nella sfera civile, politica, economica, sociale e culturale, con pari opportunità, sia nei paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo, 

 

Dando atto che i principi fondamentali valorizzati nella Convenzione ONU sono:

 

-   Il rispetto per la dignità intrinseca, l’autonomia individuale - compresa la libertà di compiere le proprie scelte - e l’indipendenza delle persone; 

-   La non-discriminazione; 

-   La piena ed effettiva partecipazione e inclusione all’interno della società; 

-   Il rispetto per la differenza e l’accettazione delle persone con disabilità come parte della diversità umana e dell’umanità stessa; 

-   La parità di opportunità; 

-   L’accessibilità; 

-   La parità tra uomini e donne; 

-   Il rispetto per lo sviluppo delle capacità dei bambini con disabilità e il rispetto per il diritto dei bambini con disabilità a preservare la propria identità.

 

Presa visione del testo del documento (qui allegato in lingua inglese nella versione originale ONU ed in lingua italiana),

 

Condividendo ed approvando lo spirito, gli scopi e gli obiettivi della Convenzione,

 

IMPEGNA

Il Sindaco e l’Amministrazione comunale a:

 

-                      Investire i Parlamentari locali affinché sostengano ai massimi livelli la necessità di una rapida ratifica ed applicazione della Convenzione;

 

-                      Promuovere una adeguata azione di informazione alle Associazioni, al Volontariato ed a tutti i Cittadini sui contenuti e sugli impegni previsti nella Convenzione;

 

-                      Fornire, in occasione dell’apertura del prossimo anno scolastico e d’intesa con le Autorità scolastiche, copia del testo della Convenzione a tutti gli insegnanti ed alunni delle scuole pubbliche e private della Città.  

 

Firmato: I promotori dell’O.d.g.:


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy