Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

A Polesine il Po diventa … Mississippi

L’ultima tappa di “A tavola con il Blues” (30 giugno-1 luglio) in riva al Grande Fiume – Tre artisti Usa per la prima volta in Italia: David Lee Durham, William Lee Ellis e Rev. Peyton - Gastronomia della “Bassa” e del Delta del Mississippi - Domenica pomeriggio il Blues sale in barca e naviga sul Po

Venerdì 30 giugno e sabato 1 luglio il Po  diventa … più grande! Blues e piatti del profondo sud statunitense lo faranno assomigliare al fratello maggiore …. Mississippi. e i presenti si sentiranno trasportati al di là dell’oceano sulle sponde del fiume dove è nato il blues. In queste serate le rive del Po –per l’esattezza a Polesine Parmense- offriranno lo scenario per l’ultimo appuntamento di “A Tavola con il Blues”. La manifestazione-staffetta che nel mese di luglio si è spostata in tre località della bassa parmense, ognuna per un fine settimana (Roccabianca, Zibello e Sissa). La musica è fornita da band italiane e internazionali che suonano il blues delle origini, quello del Delta del Mississippi, della parte più contadina. Accanto alla musica ci sono piatti tipici della Bassa e del Delta del Mississippi, questa è la formula di “A tavola con il Blues – Rootsway Roots’n’Blues & Food Festival 2006”.
Il programma musicale di Polesine Parmense prevede:
Venerdì 30 Giugno – ore 20 Giancarlo Schinina Trio (Italia), Fabrizio Poggi & Francesco Garolfi (Italia), ore 22.30 David Lee Durham (USA), Rev. Peyton & Big Damn Band (USA);
Sabato 1 Luglio – ore 20.30 Maniblù in Astrofolk (Italia), Alligator Nail (Italia), William Lee Ellis duo (USA), Rev. Peyton & Big Damn Band. Prima delle performance in calendario, ci sarà anche la Finalissima delle Selezioni IBC (International Blues Challenge) 2007, cui partecipano, fra gli altri, il duo Destradi e Massarutto. L’obiettivo della finalissima di sabato 1 luglio è di scegliere una Band italiana che rappresenti l’Associazione Roots’n’Blues di Parma (affiliata alla “The Blues Foundation” Americana), alla prestigiosa International Blues Challenge (IBC - che si terrà nel febbraio 2007 a Memphis).
Vicino al palco c’è anche una “jam session area” dove i musicisti protagonisti delle serate, e non solo, potranno esibirsi in brevi spettacoli improvvisati.
Dalle ore 19 saranno aperti gli stand gastronomici gestiti dal volontariato di Polesine con Culatello di Zibello, parmigiano reggiano a 2 Euro e salsiccia a 3,5 Euro, e alcuni piatti del profondo Sud Usa, come la costata di bufalo (6 Euro) e gli hamburger di bufalo (5 Euro) e la costata di bisonte (10 Euro –però in numero limitato) il tradizionale fritto misto (ali di pollo patate, ananas, mela, broccolo, formaggio) avvolto in un cono di carta chiamato Big Mississippi (350 grammi a 5 Euro o Small, appena 210 grammi, a 2,5 Euro). Accanto alla birra Nastro Azzurro, sponsor dell’iniziativa, ci sono anche le bottiglie di Fortana del Taro IGT, con le etichette che riproducono il manifesto del festival blues: si tratta di una serie limitata, prodotta solo per l’occasione dalle Cantine Bergamaschi.


In barca col Blues - Domenica 2 luglio (partenza ore 18 dal porto di Torricella di Sissa) al costo di Euro 20,00 a persona, sarà possibile navigare sul Po, ascoltare il blues suonato dal vivo e fare merenda coi prodotti tipici della zona e con una bottiglia di Fortana IGT -confezione da 500 cl, etichetta speciale e serie limitata.
Info e prenotazioni: Parma Turismi, tel. 0521 228152 
A tavola con il Blues – Rootsway Roots’n’Blues & Food Festival 2006 è promosso dalla Provincia di Parma con il sostegno della Fondazione Cariparma, organizzato dall’Associazione Roots & Blues di Parma con la Strada del Culatello di Zibello e i Comuni di Colorno, Polesine Parmense, Roccabianca, Sissa, Zibello.

 
DAVID LEE DURHAM – è considerato da molti uno degli ultimi veri Bluesman del Delta del Mississippi, lo Stato che lo ha nominato “tesoro musicale”. Ogni domenica suona con il suo gruppo nel famoso Club Ebony di Indianola/MS, città natale di B.B. King, per il quale ha aperto numerosi concerti.
E’ la prima volta in assoluto che David Lee lascia gli Usa.
 
WILLIAM LEE ELLIS Duo – di lui dicono “un mago della steel guitar” (Blues Revue; “un promotore della vera tradizione americana” (Jorma Kaukonen).Sono due delle tante definizioni date a questo chitarrista, cantautore e figlio di Tony Ellis, componente del Blue Grass Boy del leggendario Bill Monroe. William Lee propone uno straordinario sound, dove trovano perfetta armonia la tecnica “finger picking” del grande Rev. Gary Davis con il suo caratteristico background musicale, e i ricordi di gioventù legati indissolubilmente al Bluegrass. Ha quattro cd al suo attivo.
Per la prima volta in Italia.

REV. PEYTON and Big Damn Band – non è la tipica Blues band. I loro show sono qualcosa di pazzesco, al punto tale che alcuni organi di stampa americani, come il Colorado Spring Indipendent, dicono che “potrebbero essere in grado di far ballare anche una persona sulla seggiola a rotelle”.
Alla National Guitar c’è il virtuoso Rev. <peyton, accompagnato all’asse da lavare dalla moglie “Washboard Breezy” e alla batteria dal fratello Jayme, un rullo compressore. Questa band è in grado di affascinare4 un pubblico non solo amante del Blues, arrivando addirittura a momenti di puro Hard Rock-Blues.
Per la prima volta in Italia.

Per ogni informazioni: cell. 339 3849219 -  email  info@rootsandblues.org
tel. 0524 939081


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy