Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

Fontanellato (Parma) : domenica 22 ottobre 2006,
Tour Guidato a “Chiese Aperte”

Dalle 14.45 alle 18.30 visite con esperti: a Santuario Mariano della Beata Vergine del Rosario, l’Oratorio dell'Assunta, Chiesa di San Gaetano, Chiesa di Santa Croce, Chiesa di Albareto, Chiesa di Ghiara dedicata a San Salvatore, Chiesa di Casalbarbato dedicata all’Assunta, Chiesa di Sanguinaro.

 - COMUNICATO STAMPA -

FONTANELLATO (19 km da Parma) – Visita guidata d’eccezione alle chiese del territorio fontanellatese, nel parmense, ricche di bellezze storico-artistiche e caratterizzate da particolari installazioni di luce, domenica 22 ottobre con ritrovo alle 14.50 davanti al Castello Rocca Sanvitale nell’ambito dell’evento “Regina Coeli Laetare: dal Parmigianino alle Pale d’Altare agli Ex Voto del Santuario” con il professor Mario Calidoni e la dottoressa Alessandra Toscani, esperti che accompagneranno in tour i visitatori che daranno la propria adesione (prenotazioni: ufficio turistico della Rocca: tel. 0521-823220).

Ritorna dunque la rassegna “Chiese Aperte” – organizzato da parrocchie, Comune, associazione Jacopo Sanvitale e Agenzia And Arts - con un percorso a piedi nelle chiese del centro storico dalle 14.50 alle 15.45 e successivamente con mezzi propri - sempre al seguito degli esperti -con ritrovo alle 15.45 nel piazzale del Santuario Mariano. L’itinerario si snoda tra 7 Chiese attraverso l'iconografia della Madonna e installazione di Luce: in rete ci sono il Santuario Mariano della Beata Vergine del Rosario, l’Oratorio dell'Assunta altrimenti detto Chiesa di San Gaetano, Chiesa di Santa Croce, Chiesa di Albareto, Chiesa di Ghiara dedicata a San Salvatore, Chiesa di Casalbarbato dedicata all’Assunta, Chiesa di Sanguinaro.

Quali sono allora le bellezze storico-artistiche del territorio?

Oratorio di San Carlo in Rocca Sanvitale a Fontanellato

Collocato nella parte superstite dell'antico mastio, l'Oratorio fu costruito da Alessandro Sanvitale nel 1688 e dedicato a San Carlo Borromeo, come testimonia anche la pala del senese Antonio Nasini che rappresenta il Santo cardinale che unge gli appestati. Vi è anche un affresco di Bartolomeo Schedoni (Formigine di Modena 1570 - Parma 1615), realizzato tra il 1609 e il 1610, che rappresenta la Madonna, il Bimbo e i santi Giuseppe, Chiara, Francesco, Giovanni Battista. Molto bello è l'altare in marmo, coevo alla costruzione della cappella opera attribuita ad Alberto Oliva.

Chiesa di Santa Croce a Fontanellato

Chiesa tardo-gotica ampiamente restaurata all'inizio del 1900, nella facciata conservaparte della costruzione originaria di fine '400. Al suo interno si trovano pregevoli dipinti del '700 e una cappella con cupoletta collegata al corpo della chiesa. La sagrestia ha mobili straordinari intagliati nello stile di Giovanni Biazzi. Lo stemma dei Sanvitale riconferma l'intervento dei feudatari nel sostenere la com-mittenza e le date 1673-1682, ricalcate all'interno di uno sportello, indicano il periodo di esecuzione. Tel. 0521 821239.

Oratorio dell’Assunta a Fontanellato

Oratorio detto anche di S. Gaetano, fu costruito nel 1572 e completamente rifatto nel 1720 a cura di una locale congregazione. L'interno fu decorato da Antonio Bresciani nel 1790 con vari monocromi e, come in Santa Croce, la splendida sagrestia lignea capolavoro del barocchetto parmense (1720).

Chiesa di San Benedetto a Priorato di Fontanellato

Fuori dal paese, in direzione Sanguinaro - Via Emilia, si incontra il nucleo di Priorato con la chiesa di San Benedetto. La prima notizia dell'insediamento dei Benedettini dell'Abbazia di Leno in Fontana Lata risale al 1013. La chiesa fu ristrutturata dalla metà del XVIII secolo per volontà del prevosto Paolo Aimi.

La facciata della chiesa, databile al 1751, è stata proposta quale opera dell'architetto Ottavio Bettoli. L'interno è ad aula strombata all'innesto con abside. Molto interessanti i mobili e gli arredi ed un organo in origine dipinto a tempera della fine del secolo XVIII.

In Rocca: mostra di 100 quadretti lignei del Seicento e Settecento con le apparizioni della Madonna

C’è la sezione naif dedicata ai bambini guariti da gravi malattie e salvati da incidenti. C’è la parte policroma dedicata ai viaggiatori che si affidavano alla Madonna durante lunghi percorsi in carrozza, a cavallo o a piedi per scampare l’assalto dei briganti o altri incidenti. C’è la sala dove gli ex voto pittorici testimoniano il legame dei malati e dei moribondi con la Beata Vergine. C’è la sezione dove si prega per proteggere la casa dalle calamità naturali o le persone da impedimenti sul lavoro.

 Un centinaio di tavolette inedite, ex-voto per la Vergine del Santuario di Fontanellato, ma anche dedicati alle intercessioni di alcuni Santi, datati tra il 1600 e il 1700 sono esposti in Rocca Sanvitale fino al 29 ottobre nella pinacoteca nella mostra “Regina Coeli Laetare”. Rappresentano un grande patrimonio di devozione  e di fede che attinge ai caratteri dell’arte, da vedere proprio perché inedito, come hanno specificato i curatori della mostra Mario Calidoni e Alessandra Toscani.

 L’ex-voto popolare presenta la caratteristica tipica della tavoletta di legno dipinto di modeste dimensioni in pioppo o in noce, di forma rettangolare o esagonale, incorniciata in modo semplice: molto raramente è su tela. La diretta descrizione dell’avvenimento calamitoso è indicata dalla presenza di Maria che interviene con forza taumaturgica. 

 «La collocazione originaria della maggior parte degli ex voto era sulle pareti del Santuario in posizioni invisibili, sino a che gli interventi di pulitura e di restauro degli anni Novanta del secolo scorso,  hanno convinto della necessità di ripararli dal fumo delle candele che per anni li avevano aggrediti e di preservarli dalla corrosione del tempo riordinandoli e collocandoli, in parte nella sagrestia nuova dei Padri Domenicani e, per la massima parte, nell’adiacente Convento delle claustrali domenicane. La Mostra è quindi occasione unica per renderli visibili e per capirne le caratteristiche sia sul piano della spiritualità che su quello culturale».

La ricchezza di tavolette è poi dovuta al fatto che al 1628 si colloca il primo miracolo riconosciuto della Vergine, la cui immagine era allora collocata nell’Oratorio di San Giuseppe, circa 30 anni prima del termine della costruzione del Santuario; da quel miracolo ebbe infatti inizio il flusso incessante di pellegrini al Santuario che continua ancora oggi.

«La Vergine di Fontanellato viene rappresentata nella maggioranza dei casi in piedi con il manto e la veste di colore rosso e blu profilato; ma in diversi casi anche bianco con profili dorati. In mano tiene la corona del Rosario come nella mano del Bambino. Le botteghe di pittori artigiani che dipingevano le tavolette sulla base delle indicazioni dei donatori, spesso non avevano visto l’immagine di Fontanellato o la conoscevano solo con le prime stampe che cominciavano a circolare. In rare tavolette si vede anche la Vergine seduta in trono secondo il modello cinquecentesco o rappresentata completamente fasciata insieme al Bambino come nella iconografia della Madonna di Loreto. In un paio di casi  l’immagine della Vergine è doppia sia in piedi che seduta; inoltre  è spesso rappresentata insieme ad alcuni Santi».

 Ingresso alla mostra Ex Voto: 3 euro. Informazioni e prenotazioni: ufficio turistico della Rocca, tel. 0521-823220.

COME ARRIVARE A FONTANELLATO (PARMA)

Fontanellato si trova in Emilia in provincia di Parma (PR).

Per arrivare in auto (via più semplice)

Percorrendo l'autostrada A1 (del Sole) da Bologna verso Milano occorre uscire a Parma Ovest in località Pontetaro. Le cittadine distano circa 9 chilometri; mentre, se si percorre l’A1 da Milano verso Bologna, occorre uscire a Fidenza, percorrere la via Emilia in direzione Sanguinaro – Fontanellato per circa 9 chilometri. Dall’autostrada della Cisa A15 l’uscita è sempre quella di Parma Ovest in località Pontetaro. Da Parma città invece è consigliata o la SS n° 9 Via Emilia e la SP n° 588 per Fontanellato. Da Mantova percorrete la SS n° 420 per Sabbioneta, SS 343 per Colorno, poi seguire l’indicazione San Secondo –Fontanellato. Da Cremona, infine, la SP n° 87 per Sospiro, SP 85 per San Daniele Po, poi seguire l’indicazione S. Secondo – Fontanellato.

Per arrivare in treno:

Fidenza o Parma sono le stazioni più vicine. Consigliamo taxi per arrivare a Fontanellato altrimenti autobus di linea (anche se un po’ scomodo).

Per arrivare in aereo:

Gli aeroporti più vicini sono Parma : Aeroporto ‘Giuseppe Verdi’ (www.aereoportoparma.it) a 30 km circa – 30 minuti.

AREA DI SOSTA ATTREZZATA PER CAMPER

È disponibile un’area di sosta appositamente attrezzata per camper in via Caduti di Cefalonia, a 500 metri dal centro storico.

INFORMAZIONI GENERALI

Fontanellato C.a.p. 43012 Mercato: ogni giovedì mattina e ogni domenica mattina

Mercati Speciali: ogni terza domenica del mese da gen. a dic. “Mercatino dell’Antiquariato” ogni quarta domenica del mese Mercatino del biologico ‘Rocca e natura Domenica 10 settembre, domenica 12 novembre Mostra Mercato di prodotti tipici parmensi ‘La dispensa del Sanvitale’ con sezioni di prodotti di altre regioni italiane Domenica 9 ottobre Mostra Mercato dell’Artigianato artistico “Artigianalia” 27, 28 e 29 ottobre: Mostra Mercato internazionale di Prodotti tipici, artigianato e curiosità “L’Europa in piazza”

Ufficio informazioni Fontanellato: Rocca Sanvitale, tel. 0521.823220


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy