Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

Mostra del Museo del giocattolo all’Euro Torri
Aperta
fino al 17 dicembre, ogni giorno dalle 9 alle 21;
ingresso gratuito

Giovedì, alle 11, l’assessore Lavagetto presenta le scuole in visita guidata

 Giovedì 14 dicembre alle ore 11 (e non, quindi, mercoledì come precedentemente comunicato) l’assessore ai Servizi educativi del Comune di Parma, Giampaolo Lavagetto, sarà all’Euro Torri per incontrare la stampa e le televisioni e presentare la mostra di giocattoli antichi “Magìa dei balocchi”, che si sta svolgendo con grande seguito di pubblico nella galleria del centro commerciale, naturalmente a ingresso libero e gratuito. 

Lavagetto illustrerà in particolare la visita guidata delle scuole, alla presenza delle classi di terza elementare della “Racagni” e della “Bozzani”, che - come tutte le altre scuole che stanno visitando la mostra in questi giorni - potranno contare sul trasporto andata-ritorno dell’Happy Bus e sul supporto di una guida, il tutto offerto dall’Euro Torri

La mostra, che è organizzata in collaborazione con il Museo nazionale del giocattolo e patrocinata dal Comune di Parma, è visitabile ogni giorno negli orari di apertura del centro commerciale, cioè dalle ore 9 alle 21, compresa domenica 17 dicembre (ultimo giorno dell’esposizione) fino alle ore 20. 

Tanti i pezzi pregiati, per un totale di circa un centinaio, la maggior parte dei quali appartenenti alla cosiddetta “età dell’oro del giocattolo”, quella che va dagli ultimi anni del 1800 ai primi anni del 1900, un periodo di grande innovazione grazie allo sviluppo dell’industria e all’introduzione di nuovi materiali come ferro, zinco e latta stampata. 

Tra i giocattoli esposti, i più importanti sono un carro scala a cavalli in ghisa dipinta e un carro pompa a cavalli in ghisa dipinta, entrambi provenienti dagli Stati Uniti e datati 1885. Ma si possono vedere anche i tipici giochi delle bambine (bambole, servizi da tè, camerette per le bambole), quelli dei maschietti (trenini, rivoltelle, cavalli a dondolo) e i giocattoli educativi come abbecedari e lavagnette. Rispetto agli Usa e al resto d’Europa, l’Italia si affermò nella produzione di giocattoli più tardi, solo dopo la prima guerra mondiale. 


Ulteriori informazioni sulla mostra dei giocattoli e sulle visite allo 0521-701290.


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy