Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

Suoni d’Oriente, Suor Marie Keyrouz alla Cattedrale di Fidenza

Struggenti canti religiosi di pace chiudono la rassegna “Pievi in Scena” sabato 14 ottobre 2006

A chiudere la rassegna Pievi in Scena, sabato 14 ottobre 2006 alla Cattedrale di Fidenza, arriva la voce straordinaria di Suor Marie Keyrouz, religiosa libanese, e del suo “Ensemble de la Paix”. Da anni affascina le platee di tutto il mondo: la sua voce straordinaria e il suo canto sublime hanno toccato “l’assoluto”. L’evento, dal titolo “Psaumes et cantiques de l’Orient” si svolge in collaborazione con l’undicesima edizione del Festival Natura Dèi Teatri “Opere Costanti”, sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna. L’ensemble è composto da musicisti e coristi di diverse religioni -cristiani, ebrei musulmani- e di differenti nazionalità: proprio quelle religioni e nazionalità tra le quali oggi le tensioni sono più forti. L’attesa cantante religiosa, il più grande fenomeno di vocalità liturgica che oggi si possa ascoltare (ospite dell’Unesco di Parigi il prossimo 18 dicembre), offrirà infatti, non soltanto un momento di grande musica che fonde le antiche sorgenti del canto sacro orientale con la tradizione occidentale, ma anche un prezioso istante di riflessione e meditazione all’insegna di pace, ecumenismo, armonia e tolleranza. La musicologa e antropologa Soeur Marie Keyrouz canterà in libanese, arabo, siriano, francese, tedesco, latino: ulteriore testimonianza della diversa origine della sua instancabile ricerca verso la poesia cantata diretta al divino. Una voce che si rivolge direttamente all’anima. I suoi cd hanno venduto milioni di copie; i cui proventi vengono versati ad un’associazione per la pace. La sua è una musica unica, immancabilmente sospesa in un significativo e stretto connubio tra vocalità e spiritualità, che questa volta prenderà vita nella magica cornice di uno degli esempi più importanti e significativi del romanico emiliano: il Duomo di Fidenza. “Invidio coloro che l’ascolteranno per la prima volta: una delle emozioni più forti della mia vita”, dice di lei Moni Ovadia. “Messaggera della pace”, “Voce misteriosa dell’Oriente”, “La voce ecumenica venuta da Libano”, “Voce dell’estasi”, “La luce della musica sacra”… : così, la definisce invece la stampa francese. 

L’evento, a partecipazione gratuita, fa parte della rassegna “Pievi In Scena” organizzata dalla Provincia di Parma, curata da Parma Turismi, in collaborazione con il Comitato per le celebrazioni del IX centenario della Cattedrale di Parma e d’intesa con le Diocesi di Parma, Fidenza e Piacenza, e con il sostegno di un grande sponsor come Fondazione Monte Parma. La partecipazione è gratuita. La Fondazione Nuovi Mecenati ha contribuito alla realizzazione dell’evento.

Info: 
Per informazioni e per richiedere il programma:

Parma Turismi  tel. 0521.228152


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy