Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione e cultura Parmense su www.NelParmense.it

Andrea Salvini & Parma Chorus Novecento all’Euro Torri
Giovedì, ore 21, il tour “Pop liriko” col coro di 20 elementi debutta nella rassegna “GiovedidEstate”; ingresso gratuito e negozi aperti fino alle 24

“Pop liriko”, ovvero i grandi evergreen del pop riarrangiati con un coro lirico di 20 elementi. Un progetto non facile da realizzare, ma più che mai coinvolgente una volta messo a punto. Lo si deve al talento creativo del pianista e cantante parmigiano Andrea Salvini, che fa debuttare questo suo nuovo tour giovedì 6 luglio alle ore 21 nel centro commerciale Euro Torri di Parma nell’ambito dei “GiovedidEstate”, rassegna musicale dei giovedì fino al 27 luglio, organizzata in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Parma. 
Il concerto di Salvini, previsto in piazza Balestrieri di fronte all’entrata sud dell’Euro Torri, è ad accesso libero e gratuito, e i negozi, bar e ristoranti del centro commerciale restano aperti tutto il giorno fino a mezzanotte (per chi viene da fuori città, l’Euro Torri si trova a 1 km dall’uscita “Parma Centro” dell’autostrada A1); info 0521-701290, 0521-030853. 
Andrea Salvini, pianoforte e voce, e l’imponente Parma Chorus Novecento, nato in seno al Teatro Regio sotto la direzione del maestro Amleto Ferrelli, non sono soli nell’esecuzione di “Pop liriko”. Con loro ci sono infatti tre musicisti di valore nazionale, rinomati sia per le performance jazzistiche che per le collaborazioni nella canzone d’autore: Sandro Ravasini alla batteria, Mirco Reggiani al contrabbasso e basso elettrico ed Emiliano Vernizzi ai sax.  

Leader dell’Orkestra Novecento, Salvini è ormai in carriera da quando, all’età di 7 anni, viene scoperto da Rita Pavone e Teddy Reno e lanciato al Minifestival di Sanremo al Teatro Ariston, dove stravince con un brano di Rocky Roberts e uno di Louis Armstrong. Viene quindi scelto da Bevilacqua e Tognazzi per recitare una parte importante nel film “Questa specie d’amore”. Il percorso artistico di Salvini spazia poi dai successi teatrali con Buazzelli e Corrado Pani a quelli musicali al conservatorio Boito (dove viene considerato un talento “ribelle” perché non ama le regole) e al fianco di cantautori come Gino Paoli e Bruno Lauzi. 
Nel 1998 l’estroso artista dà il via all’Orkestra Novecento, riunendo alcuni fra i migliori musicisti sulla piazza e ottimi cantanti come Jenny B., Sandy Chambers, Daniela Galli, Stefania Rava, Simone Valeo, Aida Cooper. Dal recital “L.O.V.E.” del 2003 con Franca Tragni, Salvini arriva fino a una collaborazione con il Teatro Regio, da cui scaturisce il Parma Chorus Novecento e il pop lirico attuale.


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy