Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

Sabato 19 marzo a Traversetolo c’è Massimo Manini 

Seconda data per la rassegna  DINUOVOTEATRO” di Traversetolo. Sabato 19 marzo alle ore 21.15 al Teatro Aurora di piazza del Municipio calcherà le scene un grande artista: Massimo Manini con il suo “Signore delle Fiere”. 

  Massimo Manini è docente di tecniche di movimento ed espressione corporea della Scuola di Teatro diretta da Nino Campisi.  Da sempre dedito alla ricerca e alla sperimentazione teatrale, sia come attore, come regista e autore, Massimo Manini, quarantenne bolognese, ha concentrato i suoi studi su di un “teatro popolare” legato alla memoria.

Fondatore della compagnia Piccoli Trasporti Teatrali, ha lavorato nelle maggiori rassegne e festival nazionali e internazionali come Sant’Arcangelo di Romagna, Aradeo (Italia), Avignone, Niort (Francia) e occasionalmente anche a Stoccolma (Svezia) e Monaco (Germania), su autori della scena mitteleuropea come Brecht, Canetti, Valentin e Witkiewicz. Alla primaria attività teatrale, ha affiancato esperienze televisive e cinematografiche, come protagonista di spot pubblicitari (RAI, TMC, CANALE 5, ITALIA 7), corti e lungometraggi.  

Autore di numerose opere teatrali (Il Signore delle Fiere, Stimata Compagnia Anton Fabio Sticotti, Fodbal, Tagliatelle al Sangue, L’affaire Mortara, ecc), nel 2002 ha pubblicato il romanzo storico “Fòdbàl 4^ Brigata” (Grasso Editore - Bologna) scritto assieme a Nico Maccentelli, con la presentazione di Giorgio Comaschi (col quale ha lavorato nella produzione teatrale “Riunione di Consiglio” e “Così si gioca solo in Paradiso”, in occasione del quarantesimo anniversario dell’ultimo scudetto vinto dal Bologna F.C.) e Pupi Avati.

Per la compagnia internazionale di danza Aterballetto / Fondazione Nazionale della Danza diretta da Mauro Bigonzetti, ha scritto e recitato i testi dello spettacolo “Tre parti di noi”, coreografia di Walter Matteini, ispirato alla trilogia di Italo Calvino. 

Docente di tecniche di movimento, presenza scenica e regia, insegna presso la Scuola di Teatro diretta da Nino Campisi. Il 7 luglio del 2004, la sua metodologia teatrale è diventata oggetto di una tesi di laurea, presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna. 

Lo spettacolo che porterà in scena sabato 19 marzo a aTraversetolo narra di Giusepppe Ragni, uomo d'ingegno, dall'inesauribile fantasia, dall'arguzia esplosiva e spesso irriverente. Personaggio storico vissuto tra otto e novecento, nacque nel 1867 a San Lazzaro di Savena, patria di quella "Fira ed San Lazar" che vide i debutti e poi il dominio di questo originale personaggio che fu Ragni.

  Bologna lo adottò nella sua Piazzola, Teatro, è il caso di dire, delle "messinscene" di questo cronista e teatrante, giacché egli si servì della sua capacità di rimatore e di venditore per incrementare il suo piccolo commercio, insegnando l'arte del vendere e del comprare. Già nel titolo sono indicate le doppie letture del personaggio Ragni e dell'ambiente in cui si muoveva, fatto di tante specie di "animali" di quel palcoscenico che è il mercato. E di questo mercato Ragni era un "Signore", un re; dominava ovunque andasse, non aveva concorrenza, e lui lo sapeva.

Per questo era un galantuomo, generoso e distinto, tanto che spesso prestava la sua abilità nel vendere ad altri commercianti meno capaci. Le "fiere" sono quindi i mercati ma anche i relativi personaggi che li popolano, animali da domare, ma soprattutto da difendere. Un periodo, un'epoca, racchiusa in una giornata di mercato; una campana, che scandisce le ore, che segna il tempo degli anni che passano: la storia di Ragni nei mercati di provincia e quella dell'Italia "vista da Bologna".

Per info sugli spettacoli e sui prezzi: Serendipità 0521-844148 o Ufficio Stampa Comune di Traversetolo, dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.30 allo 0521-344562.

 


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy