Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

 

La "Cortaccia" restituita ai salesi
La struttura, attualmente in stato di degrado, sarà riqualificata.
Sorgeranno un albergo di charme, negozi e appartamenti di prestigio.


Sala Baganza esterno

Dopo la Rocca dei Sanvitale di Sala Baganza, che è stata riaperta dopo trent'anni (sono già più di 6000 i visitatori che hanno ammirato le sale recentemente affrescate), è la volta della Cortaccia.
Grazie alla complessa opera di restauro che ha riportato all'antico splendore la parte rinascimentale della rocca con il magnifico Camerino del Baglione, resa possibile dalla collaborazione tra Comune di Sala Baganza, Provincia e Regione, ora l'idea è di recuperare l'area di proprietà privata che, anticamente, era adibita a zona di servizio del castello e che oggi
giace in pessime condizioni di degrado.
"Per restituirla ai salesi, innanzitutto - spiega Ferdinando Cigala, sindaco di Sala Baganza - perché la Rocca fa parte della nostra identità. E, così come non potevamo restare inermi e lasciare che la Rocca cadesse a pezzi, abbiamo pensato di riqualificare anche l'area della Cortaccia, di proprietà degli eredi Salsi Romani, in modo da renderla un punto di aggregazione per i cittadini e un importante volano per il turismo".
Il progetto di ristrutturazione della Cortaccia è volto a trasformare l'antica zona di servizio in un polo dove sorgeranno un albergo di charme, appartamenti e negozi e, contemporaneamente, attraverso una contrattazione urbanistica, a riqualificare il giardino ducale murato, posto ai piedi della Rocca ad Est e ottenuto d'intesa dai privati (la proprietà è dei Romani) in
un parco pubblico, un'area verde di 30.000 mq che sarà messa a disposizione di tutti.
"Si tratta di una svolta storica - sottolinea il sindaco - Il piano di recupero era fermo del 1992. Ma ora la variante all'intervento di riqualificazione di iniziativa pubblica, che puntava al recupero della Rocca e della Cortaccia, non è più solo una speranza. Con la premessa fondante e l'intento di valorizzare, ripristinare e riportare a nuova vita sia gli edifici, sia il giardino ducale, attraverso nuove destinazioni d'uso che possano far rivivere gli spazi più rappresentativi del nostro paese".

Il progetto, messo a punto dall'architetto Pier Carlo Bontempi e approvato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici ed Ambientali dell'Emilia Romagna, prevede la realizzazione di un nuovo complesso aperto al pubblico con funzioni miste di ricettività (un hotel quattro stelle, abitazioni di prestigio, negozi di qualità e ampi parcheggi a disposizione dei residenti e dei visitatori della Rocca, ma anche parcheggi pubblici a sud-est e sud-ovest).
"Punto centrale e imprescindibile dell'opera di riqualificazione è che l'intervento avverrà mantenendo le stesse caratteristiche storico-architettoniche della struttura originaria - commenta il vicesindaco di Sala Baganza, Maria Lina Zuelli - In più, verrà messa a disposizione del paese una zona di vitale importanza anche per lo sviluppo dell'indotto turistico. Le opere di recupero e di servizio previste, insieme a quelle che si dovranno mettere in campo per la ristrutturazione di Piazza Gramsci e del Giardino Ducale, creeranno così un polo di attrazione turistica e di servizi commerciali unico in provincia, per rinsaldare la centralità del paese attorno alla Rocca, come è sempre stato nella storia di Sala Baganza".
Per informazioni
Rocca di Sala - Comune di Sala Baganza Tel. 0521.834382 Fax 0521.834812

 


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy