Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

 

Cinture di sicurezza ok, eccesso di velocità ko
Dall'entrata in vigore delle modifiche al codice della strada la polizia municipale di Sala Baganza ha tolto ben 656 punti. E se la "buona pratica" dell'uso della cintura di sicurezza è ormai comune, si corre ancora troppo.

Come è cambiato il comportamento alla guida sulle strade salesi dopo l'entrata in vigore delle nuove norme del codice della strada? Si corre tanto, anzi, troppo, ma si è molto migliorato rispetto all'uso delle cinture di sicurezza. A dirlo, Enni Branchi, coordinatore del comando di polizia municipale di Sala Baganza. E a confermarlo sono i numeri: 480 verbali da luglio ad oggi e 656 punti tolti dalle patenti degli automobilisti, di cui ben 434 per eccesso di velocità. 
E' proprio questa l'infrazione commessa più di frequente sulle strade del territorio comunale, seguita dal sorpasso in presenza della linea continua. "Nel primo mese siamo stati molto tolleranti, poi abbiamo iniziato a sanzionare. Facendo un confronto con il passato, il numero di verbali è nella media. Se la cifra è un po' più grande rispetto ad altri periodi questo, più che ad un aumento delle infrazioni al codice della strada, è dovuto al fatto che recentemente è stato assunto un nuovo vigile ed abbiamo più possibilità di fare controlli", spiega Enni Branchi. "Un significativo miglioramento lo abbiamo notato nell'uso delle cinture di sicurezza, che ora sono diventate pratica quasi generalizzata, anche se nell'ultimo periodo c'è forse un atteggiamento più rilassato rispetto alle prime settimane in cui erano attive le nuove norme - continua - Positivo anche il bilancio per quanto riguarda l'uso del cellulare durante la guida; al contrario, gli automobilisti non si sono ancora abituati a rispettare i limiti di velocità, ma da parte nostra cercheremo di lavorare in questa direzione". 
Ed altro neo rilevato dalla polizia municipale di Sala Baganza: l'uso del lampeggiante per segnalare la presenza di controlli. "E' una pratica scorretta e dannosa, che non migliora la sicurezza sulle strade. Ed oltretutto è sanzionabile con la perdita di punti", dicono i vigili. Una delle strategie adottate è la prevenzione. 

In questo senso da oltre 10 anni la polizia municipale di Sala Baganza è impegnata i progetti di educazione stradale nelle scuole medie del paese, alle quali quest'anno si aggiungeranno, su richiesta degli insegnanti, le scuole elementari. Mentre continua l'intesa, sancita da un protocollo, con i Comuni di Calestano, Collecchio, Langhirano, Lesignano, Montechiarugolo, Tizzano e Traversetolo e prosegue la collaborazione assidua con Felino, in progetto nel prossimo futuro c'è l'istituzione di un corpo unico e con un'unica sede tra la polizia municipale di Sala e quella di Collecchio. 
Tra le particolarità del comando, quello di avere uno dei rapporti più alti tra popolazione e numero di agenti. Su una popolazione di circa 4800 persone, attualmente i vigili sono 4: Enni Branchi, Andra Pioli, Giorgio Spagnoli e la neo assunta Barbara Morcinelli. "Più che un ufficio questo è un luogo in cui quattro amici si dividono compiti e turni di lavoro - racconta Enni Branchi - A parte il controllo sulle strade, numerose altre sono le nostre funzioni: dalle notifiche di atti all'albo pretorio, fino alla rilevazione degli incidenti stradali. Questo significa molto impegno e l'essere così affiatati ci permette di organizzarci al meglio". E il rapporto coi cittadini? "Qualcuno si arrabbia quando si puniscono le infrazioni-dicono i vigili - Purtroppo il nostro è un ruolo difficile, ma vediamo che quando le persone hanno bisogno si rivolgono senza remore a noi. E' un rapporto buono e corretto e questo ci dà soddisfazione".

 


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy