Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

 

La Rocca di Sala Baganza in copertina
Presentato un numero speciale del "Corriere di Parma", a cura dell'editore Battei, che dedica sei pagine alla Rocca di Sala Baganza restituita al suo antico splendore


Loggiato interno Rocca

 

È ritornata a splendere la scorsa primavera e, da maggio, è già stata meta di oltre 5.000 visitatori e oggetto di alcuni importanti reportage televisivi e giornalistici. Ora la Rocca di Sala Baganza, riaperta finalmente al pubblico e restituita alla cittadinanza dopo una chiusura di trent'anni, è di nuovo protagonista sulle pagine della rivista "Il Corriere di Parma" della storica casa editrice "Battei" che, agli splendori delle sue sale finemente affrescate, ha voluto dedicare un servizio di sei pagine.
Il numero speciale della rivista è stato presentato mercoledì 5 agosto nella splendida cornice della Rocca, di fronte a un pubblico partecipe ed attento e alla presenza dell'editore Antonio Battei, del sindaco di Sala Baganza Ferdinando Cigala. Ha partecipato anche l'assessore al Turismo della Provincia di Parma Caterina Siliprandi. Il numero del Corriere di Parma festeggia, inoltre, due importanti anniversari che ricorrono quest'anno: i 150 anni della casa editrice parmigiana e i 20 anni della testata Corriere di Parma. 
"Il titolo che abbiamo scelto per il servizio, 'La Provincia delle Meraviglie', è emblematico - ha spiegato Antonio Battei, presentando la rivista - Dato che non c'è nulla di più sconosciuto dei tesori che spesso abbiamo sotto casa senza quasi rendercene conto. Tesori a volte eccezionali, come nel caso della Rocca dei Sanvitale, che finalmente è ritornata a splendere grazie al complesso intervento di restauro messo in atto. E, dal momento che l'intento del Corriere di Parma è mettere in vetrina le bellezze dei gioielli storici e monumentali del nostro territorio, non potevamo perdere quest'occasione. Tanto più che parlare delle meraviglie della nostra provincia consente di allargare il discorso al patrimonio non solo artistico, ma anche enogastronomico che porta sulle nostre strade numerosi turisti desiderosi di unire, a percorsi e manifestazioni culturali, indimenticabili appuntamenti con il gusto".
"Oggi la Rocca di Sala Baganza costituisce uno dei più rilevanti gioielli della provincia di Parma - ha aggiunto Caterina Siliprandi, assessore al Turismo della Provincia di Parma - Specialmente dopo che alla parte settecentesca già visitabile si è aggiunta la possibilità di ripercorrere per intero l'ala rinascimentale, con i fastosi affreschi a tema mitologico realizzati da importanti pittori della scuola emiliana come Ercole Procaccini, Orazio Samacchini, Cesare Baglione e Innocenzio Martini". 
Senza dimenticare che la Rocca Sanvitale rappresenta una delle tappe fondamentali dell'itinerario in dodici castelli "Le Arti e le Corti del Parmigianino", organizzato dalla Provincia di Parma per affiancare l'importante anniversario del grande pittore cinquecentesco con la mostra audiovisiva "Lo specchio di un'epoca nel ritratto rinascimentale". "Oltre ad essere una delle principali rocche farnesiane, insieme alla Reggia di Colorno e al complesso di Fontevivo - ha osservato Caterina Siliprandi - Tanti piccoli centri che insieme danno vita a un polo culturale egemone".

La presentazione della rivista dedicata alla Rocca si è rivelata, inoltre, un'occasione per parlare di altre iniziative che, nei prossimi mesi, interesseranno i salesi.
"Il restauro della rocca - ha sottolineato Ferdinando Cigala, sindaco di Sala Baganza - si presenta come il biglietto da visita ideale per altri importanti progetti che contribuiranno a potenziare l'offerta turistica di Sala. Come il recupero della Cortaccia, l'area anticamente adibita a zona di servizio del castello. Innanzitutto per restituirla ai salesi, dato che il castello fa parte della nostra identità, ma anche per le rilevanti ricadute commerciali che una ristrutturazione così importante comporterà". La Cortaccia ospiterà un complesso con un albergo di charme, appartamenti e negozi, mentre il giardino ducale murato, posto ai piedi della Rocca, sarà trasformato in un parco pubblico di 30.000 mq a disposizione di tutti, e contemporaneamente restaurato a "potager".
Dopo la presentazione del numero speciale del Corriere di Parma dedicato alla rocca restaurata, nella Sala dell'Apoteosi il sindaco Cigala si è trasformato in un perfetto cicerone, guidando le numerose persone presenti alla scoperta dei tanti tesori che nasconde il maniero.
Sui terzi del castello è stato poi allestito un rinfresco, offerto dalla Pro Loco, con degustazioni degli altri tesori del territorio parmigiano: un tripudio di Prosciutto di Parma, Salame di Felino e Parmigiano Reggiano accompagnato dall'immancabile Malvasia dei Colli di Parma. E, per finire la serata sognando con un capolavoro del cinema di tutti i tempi, tutti i presenti sono stati invitati nei Boschi di Carrega dov'è stato proiettato il film "Casablanca".
La Rocca di Sala Baganza e la mostra allestita nelle sue sale sono visitabili dal martedì alla domenica con orario dalle ore 10 alle 17 (ultimo ingresso). Prezzi: adulti 4 euro.
Tel. 0521.834382/331311.
Per informazioni 
Rocca di Sala - Comune di Sala Baganza Tel. 0521.834382 Fax 0521.834812

 


Copyright © 2000-2004  www.NelParmense.it
Tutti i diritti riservati.

 

 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy