Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

 

Banchetto nell'antico borgo per brindare 
al "novello" Conte

Sabato 9 agosto 
nel Borgo di Vigoleno (PC) suggestiva rievocazione storica per una nuova "Ricordanza di sapori" 


Castello di Vigoleno (Piacenza) veduta aerea

Da lontano, tra le colline comprese fra i torrenti Stirone e Arda, si impone l'alto mastio di Vigoleno, a pianta quadrangolare e dalla copertura merlata, che attira gli sguardi oltre le mura di difesa perimetrali che racchiudono il castello e il borgo medioevale di Vigoleno giunto intatto fino a noi (comune di Vernasca a 45 Km da Piacenza). Il lungo "rivellino", elemento in muratura costruito dinanzi alla porta per difendere l'ingresso, le abitazioni in pietra, gli antichi luoghi di preghiera (in prossimità del confine orientale delle mura si trova la Chiesa di San Giorgio, della seconda metà del XII secolo) raccontano una storia che abbraccia quasi mille anni. L'importanza del castello è legata indissolubilmente alle fortune della famiglia Scotti che, tra alterne vicende, lo tenne come suo possedimento fino ai primi del Novecento. E proprio a uno dei suoi signori più illuminati, il valoroso Francesco Scotti, intende rendere omaggio la prossima "Ricordanza di Sapori", la kermesse storico-enogastronomica in costume giunta alla settima edizione e organizzata dall'Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza in collaborazione con le Province di Parma, Piacenza e con la Banca di Piacenza che, sabato 9 agosto, invita tutti alla "Cena del Vin Santo".
"Per l'investitura del prode Francesco, signore di Vigoleno, si veste a festa l'intero paese, poiché tra gli Scotti mai si vide signore più degno". I racconti che alle antiche cronache del borgo strappano "sospiri di leggenda" faranno da corona alle meraviglie della tavola e del bicchiere che lo chef Elsa Butteri saprà distillare agli ospiti del "novello Conte", tra melodie rinascimentali e un sorso di Malvasia dorata. In attesa dei giocolieri e di brindare con il Vin Santo.

E allora "Nettare d'uva et aroma", per preparare il palato al prelibato Crostone del Pellegrino con grasso pestato, seguito dal Pane casaro con formaggio in olio. La Zuppa di farro e cereali lascerà il posto a Gnocchetti rustici e Borlotti di campagna, degna anticipazione del Porcello selvatico in umido con polenta e Caciotta nostrana con miele di montagna. Biscotti caserecci al forno a legna con Vin Santo di Vigoleno suggelleranno nel modo migliore il banchetto di festa, scandito dagli impareggiabili Vini D.O.C dei Colli Piacentini, dal Gutturnio al Barbera, dall'Ortrugo alla Malvasia. 
La cena, per la quale è obbligatoria la prenotazione, viene servita alle ore 20 per un costo di 30 euro a persona (in caso di maltempo avrà luogo nel Castello di Vigoleno alla corte dei Conti Scotti). Sono previsti pacchetti che consentono di pernottare nei dintorni di Vigoleno, all'Albergo Ostello Conservatorio Villaggi di Castell'Arquato (PC), Via Villaggi 27, tel. 0523.803651. Prezzi per camera doppia con prima colazione 66 euro (45 euro per la singola). Possibilità della cena (solo su prenotazione) a partire da 20 euro.
Informazioni:
Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza - Club di Prodotto, Tel. 0521.829055 

 


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy