Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'Informazione e Cultura Parmense su www.NelParmense.it

Dal 1 al 30 ottobre 2005
Rocca Sanvitale, Fontanellato, nel parmense
Sala delle Donne Equilibriste
Mostra d'arte contemporanea "Tutto torna"
Opere degli artisti Aldo Mondino, Jessica Rosalind Carroll, 
Carlo Pasini, Nicola Bocca


IMMAGINE : cane, “Puddin” di Aldo Mondino

“TUTTO TORNA”

FONTANELLATO, Parma – E’ in corso una piccola ma prestigiosa ed importante mostra in Rocca Sanvitale a Fontanellato dove, nelle sale attigue alla stanza affrescata dal Parmigianino, sono accostati un grande Maestro connotato da uno sperimentare incessante, Aldo Mondino scomparso pochi mesi fa, e tre giovani artisti del suo prestigioso Atelier. Sono i protagonisti di una mostra dal titolo emblematico “Tutto torna”  allestita fino al 30 ottobre in Rocca Sanvitale a Fontanellato nella Sala delle Donne Equilibriste, nel Castello che ospita la Saletta di Diana e Atteone.

Le opere del torinese Aldo Mondino (1938-2005) sono esposte a Fontanellato, nel parmense, accanto alle creazioni evocative di Jessica Rosalind Carroll, Nicola Bocca e Carlo Pasini.

Una quindicina di opere d’arte - pittoriche, scultoree e frutto di assemblaggi - sono presenti al maniero in un grande evento voluto dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Fontanellato per vivificare l’eredità del Parmigianino.

Il Mazzola ha dipinto il mito di Diana e Atteone e con esso – secondo le interpretazioni della critica - la sete di conoscenza dell’uomo che vuole andare oltre; lo sguardo che svela, incanta e incatena nello spiare la dea Diana al bagno nella fonte; la consapevolezza della caducità della vita umana e una prospettiva nuova che alza lo sguardo al Cielo per interrogare forse, per essere accolti, per trovare conforto a fronte delle dure prove della vita (Paola Gonzaga colta committente insieme al marito Galeazzo Sanvitale dell’affresco aveva perso un figlio e Parmigianino lascia le tracce del lutto dipingendo a Fontanellato).

Agli artisti di oggi – Mondino, Carroll, Pasini, Bocca – è stato affidato dal Comune l’invito a trovare un filo rosso di unione. Un invito che lo stesso Aldo Mondino, pochi mesi prima della morte improvvisa, trasformò in proposta cogliendo con entusiasmo l’idea di organizzare una mostra personale e del suo Atelier in Rocca Sanvitale a Fontanellato. E’ da sottolineare che il municipio di Fontanellato è tra il primi enti pubblici a commemorare la grande opera artistica del maestro Mondino. Al Castello il pubblico troverà allora anche opere inedite che gli artisti hanno voluto realizzare proprio per il Castello : ad esempio, la "Mappa di Fontanellato", reinventata e disegnata con pongo e china da Jessica Rosalind Carroll in omaggio alla Sala delle antiche Mappe al piano terra del Castello.

Tra le altre opere si segnalano: “Jack Russell Parson”, Mondino 2004; i cani “Tesse” e “Puddin”  di Aldo  Mondino che strizzano l’occhio ai levrieri del Parmigianino; l’elegante e raffinata “Persephonia Viridis” di Jessica Carroll, oltre alle “Voliere” cromatiche di Bocca e alle installazioni di Carlo Pasini.

Il Comune di Fontanellato ha corredato la mostra con un catalogo “Tutto torna” curato da Alessandra Ruffino e in vendita – a 3 euro - in Rocca Sanvitale a Fontanellato durante e dopo la mostra. 


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy