Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'Informazione e Cultura Parmense su www.NelParmense.it

Halloween quest’anno passa da Castelvetro
Sabato 29 e domenica 30 ottobre 2005 la zucca sarà il leit-motiv di una gustosa disfida gastronomica tutta emiliana.

Aspettando Halloween, sabato 29 e domenica 30 ottobre, lo splendido borgo medievale di Castelvetro (Mo) accoglierà il terzo appuntamento della “Disfida del Gusto”.
Una tenzone culinaria che vedrà in lizza la Strada di Vini e dei Sapori di Parma contro quella di Ferrara in un menù segreto composto da otto originali variazioni gastronomiche, all’antipasto al dolce, tutte a base di zucca.

Castelvetro (MO) – Una disfida a base di zucca con l’onore salvato non dalle armi ma dai gustosi piatti e dai frizzanti bicchieri. Per il terzo appuntamento della “Disfida del Gusto”, la singolare tenzone enogastronomica tra le Strade dei Vini e dei Sapori dell’Emilia Romagna, sarà proprio la zucca e le sue mille possibili eleborazioni a far da spunto culinario per la succulenta sfida.

L’appuntamento è proprio a ridosso della notte di Halloween, fra sabato 29 e domenica 30 ottobre dove nella cornice dello splendido borgo medievale di Castelvetro, a pochi chilometri da Modena, si svolgerà “Variazioni di Zucca” il terzo appuntamento della fortunata iniziativa sostenuta dall’Unione Appennino e Verde, dall’APT Servizi dell’Emilia Romagna e dalle Strade di Vini e dei Sapori dell’Emilia Romagna.
Una sfida gastronomica che vedrà contrapposte le Strade di Parma e di Ferrara, in casa della Strada Città Castelli e Ciliegi delle colline tra Modena e Bologna, a cui spetterà il compito di curare gli abbinamenti enologici delle portate proposte dagli sfidanti con gli ottimi vini doc dei Colli Bolognesi e i migliori lambruschi doc Grasparossa di Castelvetro e Salamino di Santa Croce di Spilamberto.

Non poteva essere scelto un giorno (o meglio una notte) più indicato per festeggiare un prodotto come la zucca, materia prima dalle infinite possibilità gastronomiche e dalle note proprietà salutari, come quello del fine settimana in cui si festeggia questo antico rito anglosassone che della zucca ne ha fatto un immagine simbolo.
Esattamente come una parte della cucina emiliana, come i cappellacci ferraresi o i tortelli parmensi, che fin dal Rinascimento hanno usato la zucca come ingrediente delle loro paste ripiene. 

Nella suggestiva cornice del borgo medievale sabato 29 ottobre alle 20.30 circa 200 commensali potranno prenotarsi, al costo di soli € 35,00 e decretare a suon di portate, insieme alla giuria tecnica presieduta dal giornalista e gastronomo Loris Fantini, il vincitore di questo terzo torneo della “Disfida del Gusto”.
Il menu della serata, rigorosamente segreto sino al 29 ottobre, prevede uno scontro culinario a base di zucca, elemento base di otto elaborazioni gastronomiche (quattro per ognuna delle due strade), che gli chef e le loro agguerrite squadre di cucina presenteranno dall’antipasto al dolce.
Due giudici difenderanno le ricette del proprio territorio e prepareranno l’arringa finale del giudice super partes, che a suo insindacabile giudizio decreterà il vincitore.
Oltre alla Cena di Disfida per tutta la giornata di sabato 29 e domenica 30 ottobre, all’interno di Palazzo Rangoni, sarà allestita l’Osteria delle Strade dove, con un piccolo ticket d’ingresso, sarà possibile degustare i migliori prodotti tipici dell’enogastronomia regionale, in una sorta di percorso guidato del mangiar bene della tradizione.

E per concedere più tempo a questo percorso gastronomico tanto ricco di tradizioni come quello delle colline fra Modena e Bologna sono stati predisposti alcuni specifichi pacchetti turistici che partendo dalla Cena di Disfida fanno tappa alle famose acetaie dell’Aceto Balsamico Tradizionale del modenese, come alle aziende di produzione del mitico Parmigiano Reggiano come ad alcune cantine dei Colli Bolognesi o del migliore Lambrusco di Castelvetro e di Sorbara.
Non solo gastronomia tipica ma anche storia con la visita alle abbazie di Monteveglio e al castello di Vignola e, naturalmente, il rombo dei motori – tanto di casa da queste parti – con la visita alla Galleria Ferrari di Maranello e al suo museo che racconta la storia del mito Ferrari.

Per lo shopping gustoso i prodotti tipici di alta qualità emiliano-romagnoli saranno presenti anche negli stand enogastronomici che sabato 29 e domenica 30 ottobre saranno ospitati nel borgo medievale e all’interno di Palazzo Rangoni. Fra i tanti grandi attori di questa pièce del gusto emiliano-romagnolo non mancheranno i Funghi porcini di Borgotaro, il Parmigiano Reggiano, l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e di Reggio Emilia, la Mortadella di Bologna, il Prosciutto Crudo di Parma, il Pecorino di Fossa, il Culatello di Zibello, la Coppa piacentina insieme ai vini doc e docg provenienti da tutta la regione.

Informazioni e prenotazioni: Strada dei Vini e dei Sapori Città, Castelli e Ciliegi
Tel. (059) 776711 - 776869 – Fax (059) 7702930


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy