Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

“Ricordanze di Sapori” con Sua Maestà il Parmigiano-Reggiano,
al castello di Pellegrino (PR)

Alla corte del formaggio più famoso e versatile del mondo, lodato dal Boccaccio e presente sulle mense di milioni di buongustai. 
Il 17 luglio 2005 rendiamogli i dovuti onori!

Le parole, dopo che se ne sono spese a miliardi, sono inadeguate per esprimere i sentimenti di autentica devozione che legano milioni di buongustai a Sua Maestà Soavissima. Lui, l’inimitabile (e sì che ci hanno provato e continuano a provarci!), l’unico Parmigiano-Reggiano, le cui delizione scaglie rendono da secoli la vita degna d’essere vissuta. Pellegrino Parmense (PR) affida a “Ricordanze di Sapori” il compito di esprimere adeguatamente la riconoscenza del popolo della Food Valley padana. Con “Onore al Re dei Formaggi!”, domenica 17 luglio 2005, L’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, con la collaborazione di Provincia di Parma e Provincia di Piacenza, Banca di Piacenza, Unione Appennino Verde e Fidenza Outlet Village, eleggerà il Parmigiano- Reggiano protagonista assoluto della cena. Sua Maestà, sapido e attraente come non mai, lodato da messer Giovanni Boccaccio nel Decamerone (la descrizione della montagna di ravioli, lasagne e maccaroni seppelliti da una nevicata di parmigiano grattugiato mette appetito solo a leggerne), fissato nell’iconografia ottocentesca partenopea (i famosi mangiatori di maccheroni e parmigiano, acquistati sulle bancarelle dei vicoli), infine must sulle mense di mezzo mondo, consigliato da nutrizionisti e dietologi, avrà il suo annuale trionfo nel Castello di Pellegrino. Fondato da un presunto capostipito della famiglia Pallavicino, Alberto di Baden, riedificato nel 1198, il maniero divenne rifugio dei ghibellini scacciati da Parma a più riprese. 

Passò poi dal Duca di Milano agli Sforza-Fogliani ed ebbe molti altri proprietari. Oggi gode di una splendida aura, frutto di sapienti restauri ed è immerso in una straordinaria location naturale.

Lo chef Stefano Numanti, complice il Ristorante Castello, col Parmigiano di monte in scaglie ci accompagnerà la Chisoeula , lo servirà nei fiori di zucchini ripieni con ragù di funghi al cacao e ci delizierà con torte di patate e di funghi, con tortino croccante di riso allo zafferano ripieno di pesci di fiume e zucca in salsa di noci fresche, col filetto di manzo al Sangiovese e ciliegie. Le dolcezze arriveranno con le pesche agli amaretti con fonduta di cioccolato e semifreddo al torroncino. Vini delle due provincie protagoniste di “Ricordanze di Sapori”, Sauvignon Colli di Parma, Prato Bianco 2003 Torre Fornello di Piacenza, Arcol 2002 Carra Parma e un ospite piemontese, il Moscato d’Asti 2004 Vajra. Il pane lo fanno i bravi panificatori locali, Elio e Giovanni Lusignani, usando i “Grani Antichi” di Filiera della Valle dello Stirone.

La cena, su prenotazione obbligatoria, è servita alle 20.30, al prezzo di 45,00 Euro a persona. Per maggiori dettagli sulle cene storiche e sui Castelli del Ducato di Parma e Piacenza è raccomandabile una visita al sito internet dell’Associazione. 

Per informazioni e prenotazioni:
Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza – Club di Prodotto
Tel. 0521.829055/823221 – Fax: 0521.823246
Parma Turismi – Tel. 0521.228152 
Piacenza Turismi – Tel. 0523.305254
 


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy