Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

“Ricordanze di Sapori” a Gropparello (PC),
sotto le stelle cadenti d’agosto

A lume di candela si discuterà di astri luminosi con il grande Copernico, nel magnifico maniero piacentino, durante la notte di San Lorenzo

Catturare con gli occhi le stelle nella notte di San Lorenzo, libare alle gioie della vita e alla luce immortale degli astri, mentre coppieri e osti serviranno le loro delizie a dame e cavalieri. Così al Castello di Gropparello (PC) saranno onorate, la sera di mercoledì 10 agosto 2005, le “Ricordanze di Sapori” Sogni, desideri e filtri d’amore sotto le stelle. Riconoscenti all’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, che, con la collaborazione di Provincia di Parma e Provincia di Piacenza, Banca di Piacenza, Unione Appennino Verde e Fidenza Outlet Village è dispensatrice, da ben nove stagioni consecutive, di tanta gioia. Posto su un picco di straordinaria bellezza, nel verde boschivo della Val Vezzeno, il maniero, che risale all’VIII secolo, è un fulgido esempio di struttura castellare all’italiana a pianta irregolare, dovuta alle asperità del terreno su cui sorge. Un’autentica opera d’arte difensiva al cui interno è stato creato il primo parco emotivo d’italia, dedicato ai bambini che assistiti da guide specializzate, diventano protagonisti di fantastiche storie, popolate da cavalieri, fate, elfi, orchi e streghe: il Parco delle Fiabe. Nella storia, quella vera, Gropparello è collegato addirittura a Carlo Magno, che ne fece dono al vescovo di Piacenza e fu prima appannaggio di autorità ecclesiastiche, poi di famiglie dai cognomi altisonanti: Pallavicino, Sforza, Campofregoso, Attendolo. Oggi ci restano le indescrivibili suggestioni del ponte levatoio, del voltone gotico del cortile interno, del Salone di Rappresentanza con il magnifico soffitto ligneo, della straordinaria Taverna, che avrebbe potuto ospitare alcune scene del Signore degli Anelli (e che serve ai suoi clienti banchetti medioevali), della stanza barocca e della crudele storia di Rosania Fulgosio che si tramanda fin dal XIII secolo. Ma è tempo di stelle cadenti e allora, abbigliati da graziose ancelle con abiti adeguati, dopo il brindisi campestre nella Valle del Castello, assisi al desco nel giardino degli ulivi, a lume di candela, ben si assista alla dotta disputa tra studiosi degli astri notturni e alle disquisizioni del celebre Nicola Copernico. 

Mentre dalla Taverna Medioevale del Castello lo chef Emanuela Sartori ci vizierà con un primo servizio di credenza e un primo servizio di cucina (dagli insaccati di porco ai crostini di pane al farro e porcini, dallo sformato all’agresto alla bomba di riso agli asparagi e ai falchetti di ricotta). Seguiranno un secondo servizio di credenza e un secondo di cucina (pere in crema vaccina alla mousse di rose, agnello in salsa Schwallenbrg, oca brasata in salsa di melangoli, divisa di verdure). Il terzo servizio di credenza è perfettamente in tema: Stella del Cielo cadente ripiena di desideri! I vini dei viticoltori arquatesi puntano su Monterosso Val d’Arda Doc spumante brut, sul Gutturnio Doc e sulla malvasia dolce Doc. E che le stelle ci siano propizie!

La cena, su prenotazione obbligatoria, è servita alle 20.30, al prezzo di 50,00 Euro a persona (40,00 Euro per bambini fino a 10 anni). Dalle 18.30 alle 20.30 è possibile acquistare prodotti della strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Piacenza. La serata prevede anche la visita guidata al Castello e al Cielo stellato...Per maggiori dettagli sulle cene storiche e sui Castelli del Ducato di Parma e Piacenza . 

Per informazioni e prenotazioni: Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza –
Club di Prodotto Tel. 0521.829055/823221 – Fax: 0521.823246


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy