Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

Un ritorno al passato, che ripercorre i fasti del ducato. Feste, balli. Giochi nella corte ducale della Reggia di Colorno – organizzati sulla base di documenti d’archivio e riadattati ai giorni nostri – costituiscono lo scenario “storico” della nona edizione della “Settimana Farnesiana”.

Sei giorni alla scoperta della ricchezza e del fasto del Ducato di Parma, tra appuntamenti di tipo storico-culturale, iniziative gastronomiche e visite guidate a tema.

L’iniziativa organizzata dal Comune di Colorno in collaborazione con la Provincia di Parma su progetto di Antea si svolgerà dall’ 8 luglio al 10 luglio nella Reggia di Colorno (Parma): un occasione per ricreare le atmosfere piene di suggestione delle corti ducali.

Le manifestazioni del 2005 ripercorrono la storia del Ducato e dei personaggi che hanno reso celebre questo”lembo di terra famoso in tutt’Europa per la raffinatezza della sua corte”: siamo negli anni che coincidono con l’arrivo a Parma di Maria Luisa d’Asburgo Lorena, figlia dell’Imperatore Francesco I d’Austria e seconda moglie di Napoleone, nella Reggia di Colorno trascorse la sua prima notte parmense e tanto il ricordo dovette esserle caro che quando doveva mettersi in incognito assumeva il titolo di "Contessa di Colorno". Più di tante altre grandi protagoniste della storia Maria Luisa d'Austria è una figura enigmatica di sovrana che visse molte esperienze e di cui non è facile coglierne, dietro la formalità dei resoconti d'epoca, la vera natura.

A Parma la sovrana è ancora oggi ricordata con affetto e ammirazione, per aver introdotto riforme, incoraggiato opere pubbliche, trasformato la città in una piccola 'Vienna italiana'; a Maria Luigia si deve la costruzione del Teatro Regio di Parma.

Venerdì 8 luglio dalle ore 10 nella Sala del Trono della Reggia si terrà una giornata di studi dedicata a “Glauco Lombardi e la memoria della sua terra” Il Comune di Colorno in collaborazione con la Fondazione Museo Glauco Lombardi e l’Accademia Nazionale di Belle Arti, ha voluto onorare uno dei suoi più illustri figli, il professor Glauco Lombardi, con un’intera giornata di studi dedicata alla figura dello studioso e collezionista.

Sogno di una notte di mezza estate. Alla corte della duchessa Maria Luigia, la duchessa “incantadora” è il titolo della serata clou della rassegna  sabato 9 luglio nel giardino settecentesco della Reggia si potrà cenare a lume di candela accompagnati da un sestetto musicale e da un tenore che intratterranno gli ospiti con musiche  e arie di Puccini, Verdi, Rossini e Schubert.
Accompagnati dalla musica gli ospiti degusteranno dopo il brindisi di benvenuto,una tartare di verdure in sfogliatine, tronchetti di salmone in salsa di basilico per continuare, saccottini alle erbette e un ottimo riso Pilaff con zucchine e gamberetti.

Per secondo,un entrecote alla Villeroy appoggiati su un letto di spinaci mére luisette e incorniciata da croquettes di patate.

Per concludere una crème au café e una genoise decorée.

I vini dei colli piacentini accompagneranno questi gustosissimi sapori d’estate dal fascino europeo.

Alle ore 22,30 si darà principio all’adunanza di ballo nel cortile d’onore. Suadenti melodie viennesi, polke, quadriglie e mazurke e intermezzi di arie  verdiane allieteranno la notte addolcita dai raggi della luna –

Una coppia di ballerini in costume aprirà la serata sulle note di quelle composizioni che tanto fecero scalpore nell’ottocento quando invasero i salotti più importanti d’europa

Domenica 10 luglio gran finale con l’Aperitivo in musica nella “Gran Salle” alle ore 18.00 alla fine della visita guidata si potrà ascoltare ancora buona di musica degustando una malvasia fresca e piacevolmente accompagnata a salumi e formaggi tipici della nostra zona.

Informazioni: Ufficio Turistico Comune di Colorno – Reggia di Colorno            0521/313336


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy