Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

Rassegna di Opera Lirica e Operetta, dal 4 al 12 agosto,a Fontanellato in provincia di Parma, da poche settimane Bandiera Arancione del Touring Club

Nello scenario suggestivo della Rocca Sanvitale, teatro all’aperto
con le opere Rigoletto di Verdi e Bohème di Puccini, e le operette Ballo al Savoy di Grunwal-Lohner Beda e Al cavallino bianco di Benatzky

 FONTANELLATO, Parma - Immaginate il melodramma verdiano per eccellenza, Rigoletto, rappresentato all’aperto complice la cornice suggestiva della Rocca Sanvitale di Fontanellato, da poche settimane Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Cittaslow e sede dell’associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza. Partecipate agli amori bohèmiens tra Rodolfo e Mimì, Marcello e Musetta musicati da Puccini, a due passi dal Castello che ospita il celebre affresco del Parmigianino nella Saletta di Diana e Atteone. Lasciatevi trascinare dall’operetta viennese “Ballo al Savoy” di Alfred Grunwal e Fritz Lohner-Beda e dal classico spumeggiante “Al cavallino bianco” di Ralph Benatzky, in una cavea d’eccezione: il teatro all’aperto allestito ad agosto a Fontanellato, nel parmense.

 E’ questo il quartetto d’assi che porta in scena, da giovedì 4 a venerdì 12 agosto, la prestigiosa “Rassegna di Opera e Operetta” organizzata dall’Associazione “Amici della Lirica” in collaborazione con il Comune di Fontanellato e il patrocinio della Provincia di Parma.

Giunta alla settima edizione, la rassegna lirica presenta in carnet per la prima volta 4 spettacoli diversi concentrati nell’arco di 9 giorni, con prevendita dei biglietti da domenica 24 luglio
(info. 0521-823220-823246, ufficio Turismo e Cultura, Rocca Sanvitale).

Da oltre cento anni  queste piéce - La bohème, Rigoletto, Al cavallino Bianco, Ballo al Savoy -  attraggono il pubblico dei teatri di tutto il mondo. Il fascino indefinibile delle melodie sono tra gli elementi che assicurano il successo, continuamente rinnovato, delle opere e delle operette: i temi portati sulle scene sanno parlare alle epoche e alle generazioni più diverse.

elle ntoon t'usettae bohemienne, Ballo al Savoy -

            Si tratta di un’offerta eterogenea e di qualità indirizzata ai numerosi appassionati del bel canto che seguono, ogni estate, da tutto il nord e centro Italia gli appuntamenti fontanellatesi.

Proponendo un pacchetto di date e titoli differenti in un tempo concentrato – con possibilità di abbonamento a tutta la stagione lirica estiva o di acquistare singolarmente i biglietti per le rappresentazioni -, si dà la possibilità di fermarsi qualche giorno nella suggestiva corte rinascimentale fontanellatese, visitare il territorio parmense, conoscere i monumenti storico-artistici, apprezzare l’enogastronomia doc e le oasi paesaggistiche locali.

 Nella formula che alterna un’opera e un’operetta la rassegna fontanellatese offre un palinsesto ricco e adatto a solleticare tutti i gusti.

             Il carnet inizia giovedì 4 agosto con l’operetta in due atti “Al Cavallino Bianco” (ore 21.15, teatro all’aperto di via Costa, nella cornice della Rocca Sanvitale), uno dei successi di Ralph Benatzky, portato alla ribalta dalla Compagnia Teatro Musica Novecento, corpo di ballo Les Grisettes su coreografie di Serge Manguette, scene a costumi di Artemio Cabassi, orchestra Ville Lumière diretta dal maestro concertatore Stefano Giaroli, regia di Stefano Orsini.

Si tratta di un classico che fa parte dei più blasonati teatri d’opera con Fulvio Massa nel ruolo di Leopoldo e Gioseffa interpretata da Graziella Barbacini.

Il biglietto d’ingresso – in prevendita dal 24 luglio - varia da 16 euro per i primi posti e 10 euro per i secondi posti. Info. 0521-823220-823246, ufficio Turismo e Cultura, Rocca Sanvitale.

             Si prosegue venerdì 5 agosto con il passionale e intenso “Rigoletto” (ore 21.15, teatro all’aperto di via Costa, nella cornice della Rocca Sanvitale), melodramma in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, portato in scena da Fantasia in RE, con Coro Lirico di Parma e Orchestra Sinfonica dei Cantieri d’Arte, maestro concertatore Stefano Giaroli, regia di Beppe De Tomasi, scene e costumi Artemio Cabassi.

Tra gli interpreti dell’opera spiccano Claudio Barbieri (Il Duca), Stefano Anselmi (Rigoletto), Mimma Briganti (Gilda) e Andrea Patucelli (Sparafucile)

I biglietti – ricordiamo in prevendita dal 24 luglio – variano da 30 euro per i primi posti fino a 25 euro per i secondi posti. Info. 0521-823220-823246, ufficio Turismo e Cultura, Rocca Sanvitale.

             Si aprono le danze, lunedì 8 agosto, con l’incantevole operetta “Ballo al Savoy”, tre vivaci atti  di Alfred Grunwal e Fritz Lohner-Beda su musiche di Paul Abraham (ore 21.15, teatro all’aperto di via Costa, nella cornice della Rocca Sanvitale), con il corpo di ballo Les Grisettes, coreografie di Serge Manguette, scene e costumi firmate Artemio Cabassi, orchestra Ville Lumière diretta dal maestro Stefano Giaroli, adattamento al copione di Silvia Felisetti che ricopre anche il ruolo dell’astuta Daisy Darlington. Fulvio Massa sarà invece Mustafà Bei e Tangolita è affidata a Graziella Barbacini. Il biglietto d’ingresso – in prevendita dal 24 luglio - varia da 16 euro per i primi posti a 10 euro per i secondi posti. Info. 0521-823220-823246, ufficio Turismo e Cultura, Rocca Sanvitale.

             Gran finale, molto atteso, con la “Bohème” di Giacomo Puccini, quattro atti su libretto di Illica e Giacosa, venerdì 12 agosto (ore 21.15, teatro all’aperto di via Costa, nella cornice della Rocca Sanvitale). Il ruolo della grisette Mimì è interpretata dalla quotata soprano Paola Sanguinetti, mentre il poeta Rodolfo è affidato alla corde vocali di Claudio Corradi e Mara Lanfranchi sarà Musetta, mentre Mauro Bonfanti calcherà il palcoscenico nelle vesti del pittore Marcello. Tra studenti, sartine, borghesi, bottegai, soldati il proscenio rievocherà atmosfere del quartiere latino a Parigi e si trasformerà nella soffitta dei bohémiens: la storia dei ragazzi che affrontano fame e freddo con il sorriso sulle labbra è una rappresentazione  metaforica della giovinezza, dove la gioia spensierata è distrutta dal rigore della vita; le illusioni, i sogni e le speranze della gioventù entrano in collisione con la dura realtà. Dunque, sono un tema universale in cui il pubblico si ritrova facilmente.

I personaggi della Bohème ci risultano famigliari poiché la loro felicità, riferita a semplici cose, è fragile ed  effimera. Scene di vita spensierata e di tragedia, alternandosi in uno schema perfetto e proporzionato, creano un'opera che è ben lontana dal dramma  romantico e dalla commedia razionale.

Vedremo in scena il Coro Lirico di Parma, il Coro di Voci Bianche “Parma Choir” diretti dal maestro Silvia Rossi. L’Orchestra Sinfonica dei Cantieri d’Arte sarà diretta dal maestro concertatore e direttore Michele Nitti. La regia è di Renato Bonajuto, scene e costumi sono di Artemio Cabassi. I biglietti – ricordiamo in prevendita dal 24 luglio – variano da 30 euro primi posti a 25 euro secondi posti. Info. 0521-823220-823246, ufficio Turismo e Cultura, Rocca Sanvitale.

Le calde serate di agosto a Fontanellato – nello scenario unico della Rocca, tra i borghi porticati e la peschiera del fossato – sapranno regalare agli spettatori eventi unici e raffinati di assoluto richiamo.

COME SI ARRIVA A FONTANELLATO

Dall’Autostrada del Sole – A1:
- provenienti da Bologna uscita Parma Ovest in località Pontetaro, km 9
- provenienti da  Milano uscita Fidenza, per via Emilia – Sanguinaro- Fontanellato, km 9

 Dall’Autostrada della Cisa A 15:
- uscita Parma Ovest in località Pontetaro km 9

 Da Parma città:
- SS n° 9 Via Emilia
- SP n° 588 per Fontanellato

 Da Mantova:
- SS n° 420 per Sabbioneta, SS 343 per Colorno, poi seguire l’indicazioni San Secondo –Fontanellato

 Da Cremona:
- SP n° 87 per Sospiro, SP 85 per San Daniele Po, poi seguire l’indicazione S. Secondo – Fontanellato

Da Brescia:
- provenienti da Brescia, dal Garda, percorrere la A21 con uscita Fiorenzuola, da lì raccordo con A1 uscita Fidenza, per via Emilia – Sanguinaro- Fontanellato, km 9

 COSA OFFRE FONTANELLATO?

 - POSSIBILITA di AMPI PARCHEGGI per CAMPER, PARCHEGGI AUTOMOBILI.

- DISPONIBILITA’ DI BED & BREAKFAST e ALBERGHI, RISTORANTI DI CUCINA TIPICA LOCALE, CASEIFICI, SALUMIFICI e BOTTEGHE DI ENOGASTRONOMIA DOC DOVE ACQUISTARE I PRODOTTI DEL TERRITORIO, in primis Culaccia di Fontanellato e Parmigiano Reggiano.

- POSSIBILITA’ di VISITARE LA ROCCA SANVITALE con L’AFFRESCO DEL PARMIGIANINO nella SALETTA di DIANA e ATTEONE, LA CAMERA OTTICA, IL MUSEO DEL CASTELLO con LE SALE ARREDATE dell’APPARTAMENTO NOBILIARE,

- POSSIBILITA’ di CONOSCERE IL CENTRO VISITATORI MULTIMEDIALE DELLA TAV con i REPERTI ARCHEOLOGICI di una VILLA ROMANA IMPERALE,

- FONTANELLATO OSPITA IL SANTUARIO DELLA BEATA VERGINE DEL ROSARIO meta di numerosi pellegrinaggi, L’ORATORIO DI SAN GAETANO con le sagrestie lignee, il suggestivo CENTRO STORICO DELLA CORTE DI PIANURA DELLA BASSA PARMENSE

- POSSIBILITA’ di PRENOTARE il LABORATORIO di AFFRESCO IN ROCCA SANVITALE

 INFO: 0521-823220, UFFICIO TURISMO E CULTURA, FONTANELLATO 


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy