Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'informazione Parmense su www.NelParmense.it

Menestrelli, giocolieri e saltimbanchi aprono il Festival dei Girovaghi
Primo appuntamento il 2 luglio a Compiano

Il Festival dei Girovaghi si apre a Compiano (PR) sabato 2 luglio alle 21.30 con un doppio spettacolo. In scena lungo le strade e le piazze dello splendido borgo medievale le performance del menestrello Federico Berti e dei “Tiramisù” con il Teatro Carillon. 

“Ches’adda fa’ pe’ campà” è il titolo del il notiziario ambulante del menestrello Federico Berti, 31enne nato ad Ostia e laureato al Dams di Bologna in Antropologia della narrazione con una tesi sulla leggenda del pifferaio di Hamelin. Cantautore, si occupa dal 1996 di musica popolare e teatro di strada, collaborando con riviste di settore e tenendo conferenze. Lo spettacolo, prodotto in collaborazione con la Tutto Servizi Spa di Monghidoro (Bologna), proviene da una fortunata stagione invernale e vede in scena un uomo-orchestra che percorre le vie del paese ballando, cantando e distribuendo volantini con brevi composizioni in rima. Il suo canto è accompagnato dal suono della chitarra e dell’organino a bocca, e propone brani della tradizione regionale italiana e musiche da ballo. “Ches’adda fa’ pe’ campà”, strutturato come un divertente periodico di informazione leggendaria, riassumendo in sé la filosofia di vita degli artisti girovaghi, è il migliore biglietto da visita per il Festival che si apre sull’Appennino parmense. 

Al Festival dei Girovaghi non possono mancare i saltimbanchi, ed ecco che i coloratissimi artisti del Teatro Carillon si presentano puntuali all’apertura della rassegna. La Compagnia, che si è formata nel 1983, propone al pubblico uno spettacolo ispirato all’antico teatro del saltimbanco italiano. Ecco quindi i trampoli, le acrobazie, le gag comiche, la magia, i giocolieri e i burattini, il tutto accompagnato da danza e musica. Attori non certo improvvisati, che hanno frequentato scuole e laboratori in tutta Europa, e partecipato a Festival nazionali e internazionali propongono numeri di abilità attraverso i quali viene raccontata una storia con il linguaggio dei gesti. Il pubblico viene coinvolto dal presentatore, dalla soubrette, dalla ballerina e dal clown, attori principali dello spettacolo “Tirami su”, e si trova immerso in una piccola storia che si svolge all’interno di un circo, dove molto è lasciato alla regia collettiva, all’inventiva degli artisti e all’improvvisazione.

Per informazioni: Associazione Culturale Barbara Alpi, via Costa 3, Compiano (PR), 
tel. 0525.825513. E-mail alpimariateresa@libero.it


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy