Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'Informazione e Cultura Parmense su www.NelParmense.it

“Frutti Antichi” Rassegna di piante fiori e frutti dimenticati.

La manifestazione, che si terrà l’1 e 2 ottobre 2005, raggiungerà quest'anno il traguardo della decima edizione e siamo da tempo all’opera per trasformarla in un evento particolare e “stuzzicante” non solo per gli appassionati di florovivaismo, ma per tutti coloro che amano la natura e le tradizioni.
La rassegna si connota come “mostra mercato di piante, fiori e frutti dimenticati e prodotti dell'agricoltura biologica” ed è promossa dalla Delegazione di Piacenza del FAI, Fondo per l'Ambiente Italiano, in collaborazione con Pierluigi e Cristina Pettorelli, che vivono nel castello di famiglia trasformato in un'oasi privilegiata a coltivazione biologica. La manifestazione si presenta inoltre con il patrocinio dell'Amministrazione Provinciale di Piacenza, della Regione Emilia Romagna, dei Comune di Pontenure e Piacenza, nonché della rivista Gardenia.
Come ogni anno, il primo weekend di ottobre numerosi stand (frutti antichi, fiori, piante rare, attrezzi, abbigliamento, sementi, pubblicazioni, assaggi...) vengono allestiti fra porticati, cortili e nel parco del castello. La suggestiva scenografia è quella di un maniero di campagna che mantiene ancora intatta la sua struttura originaria con il fossato colmo d'acqua, i cortili porticati e le torri; cornice ideale per una mostra che punta ad evidenziare uno stile di vita da recuperare, fatto di raffinata semplicità ed attento ad un corretto rapporto con l'ambiente.
La mostra, che ha suscitato negli anni un interesse crescente non solo tra il pubblico e gli addetti ai lavori, ma anche tra le riviste specializzate, è nata nel 1996, per la rivalutazione culturale e qualitativa di frutta, fiori, ortaggi, prodotti biologici e per la riscoperta dei valori della campagna in termini di qualità di vita. 

Dalla prima edizione ad oggi, ha contato un numero sempre crescente di visitatori fino a raggiungere circa 8 mila presenze nell'edizione 2004.
Oltre che su affezionati vivaisti, la manifestazione punta sulla costante affluenza di coltivatori biologici provenienti, oltre che dalla nostra provincia, da svariate parti d'Italia e d'Europa, paladini delle tradizioni del territorio e di un'agricoltura che rischia l'estinzione.

Ogni anno si cerca di individuare un filo conduttore della manifestazione che porta gli organizzatori a ricercare gruppi ed associazioni impegnati nella salvaguardia delle tradizioni, quali ad esempio i Mocheni (ed. 2003), dell'omonima valle trentina, il Centro Etnografico della Civiltà Palustre di Bagnacavallo (ed. 2004) e l'Associazione Spadona di Ronzone della Val di Non, puntualmente presente ad ogni edizione, i cui aderenti estraggono con un torchio tradizionale il succo delle loro mele, per poi offrirlo ai visitatori. Gli espositori sono attentamente selezionati da un comitato scientifico che sceglie fra la rosa dei migliori vivaisti italiani e stranieri impegnati nella ricerca delle antiche varietà. Fanno sempre da corollario alla mostra anche stand allestiti con rigore scientifico da istituti scolastici superiori ed università. Quest’anno si è scelto di puntare l’attenzione su alcune peculiarità vegetali locali: la patata quarantina, il peperone corno, la ciliegia selvaticona di Magnano… che certamente possono suscitare l’interesse di un pubblico più vasto; vi sarà inoltre una degustazione guidata di Vin Santo di Vigoleno.
Un’ Area scambio e prenotazione di semi e talee: sarà allestita nello spazio riservato alle mostre pomologiche ed alle scuole, con lo scopo di reintrodurre antiche varietà e favorirne la conoscenza e la divulgazione.
La mostra è arricchita da conversazioni e lezioni pratiche tenute dai migliori esperti del settore, da momenti di ricreazione, spettacolo e molto altro ancora. 
Uno spazio viene sempre dedicato ai più piccoli con personaggi che catturano l'attenzione dei bambini con animazioni e giochi tradizionali nello spirito espresso dalla manifestazione.
Quest’anno torneranno “Gli Stagionati” che proporranno alcuni divertenti laboratori di cucina; la novità invece è costituita da “Corbellar la fiera – giochi d’altri tempi”, serie di giochi rinascimentali ricostruiti fedelmente in legno in cui possono cimentarsi grandi e piccini, inoltre vi sanno un libraio in marsina che leggerà le favole, ed una strega che offrirà mele…fatate.

Una giuria di esperti valuterà e premierà i vivaisti che si sono segnalati per l'eccellenza della loro ricerca e dei risultati ottenuti. 
A disposizione di tutti vi è un'area ristorazione, allestita per l'occasione negli antichi fienili, dove vengono serviti piatti preparati con cura al fine di stimolare il gusto ed evidenziare la specificità del territorio e delle identità culturali.
Questo e molto altro ancora attende i visitatori che vorranno festeggiare il decennale, non lasciatevi sfuggire quest’occasione!

 “Frutti Antichi” 1 e 2 ottobre 2005

                            

- ORARI DI APERTURA                9.00 / 18.00                                                     -BIGLIETTI D’INGRESSO          5 euro intero

 3 euro ridotto da 12 a 16 anni  e oltre 65 anni – aderenti FAI,

possessori Card Castelli Ducato – gruppi di più di 20 persone

– coupon, convenzioni

gratuito bambini fino a 12 anni

  

Con il biglietto di ingresso della mostra si potranno visitare le scuderie della tenuta “Bellotta”, a poche centinaia di metri dal castello; inoltre si potrà usufruire dell’ingresso ridotto alla Galleria di Arte Moderna Ricci Oddi, a Piacenza

  Servizio caffetteria e panini nel parco e nel cortile grande, ristorazione nei fienili.

SERVIZI GRATUITI: personale a disposizione, carriole per trasporto prodotti acquistati, parcheggio.

PER INFORMAZIONI: 
Segreteria organizzativa Turismo Service Artemisia tel. 0523.716105 fax 0523.461752
Cell. 339.5732317 - 339.8633387 e-mail: tsartemisia@libero.it


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2017
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy