Portale di informazione Parmense su www.NelParmense.it
Portale d'Informazione e Cultura Parmense su www.NelParmense.it

Come Democratici di Sinistra invitiamo tutti i nostri iscritti a partecipare all'iniziativa in programma mercoledì 16 novembre in P.le della Pace, di fronte al monumento al Partigiano dalle ore 17 alle ore 19.

   

Comitato di Parma “Salviamo la Costituzione”

ede presso ANPI, P.le Barbieri 1, Parma  Tel. 0521-286.236, Fax 0521-506140

 

 

 

La Costituzione italiana è stata affossata!

La Costituzione italiana, nata dalla Resistenza e patrimonio di tutti i cittadini è stata sfregiata e deformata da una legge di modifica che, riscrivendone più di cinquanta articoli (su 139), altera gli equilibri tra i poteri costituzionali e, con la così detta “devolution”,  mette a rischio l’unità della nazione e l’uguaglianza dei diritti sociali e di cittadinanza.

La nuova costituzione voluta da un governo di centro-destra che già oggi non è più maggioranza nel paese, attribuendo alle regioni i poteri statali su scuola, sanità e sicurezza pubblica, contiene in sé il germe di gravi disuguaglianze tra i cittadini, a causa della diversità di risorse e di ordinamenti tra una regione e l’altra su quei tre temi decisivi per la qualità della vita dei cittadini.

I danni peggiori vengono dall’alterazione dei poteri costituzionali:

·        Il Presidente della Repubblica sarà ridotto a figura meramente rappresentativa, senza più i  poteri di nomina dei ministri e di scioglimento delle Camere.

·        Il Primo Ministro (Premier) assumerà di fatto su di sé anche il ruolo di capo dello stato e godrà , caso unico in Europa,  di un potere assoluto e incondizionato. 

·        Il Parlamento, Camera e Senato, saranno sottoposti ai diktat e ai ricatti del Governo e del Premier. La Camera rischierà infatti di essere sciolta e mandata a casa in caso di votazione contraria ad un disegno di legge proposto dal Governo.

Siamo di fronte alla nascita di un potere assoluto, senza limiti e senza controllo, una situazione incompatibile con la democrazia: la “DITTATURA DEL PREMIER”

Così deformata questa non è più la Costituzione di tutto il popolo italiano.

Questa Costituzione, stravolta nei suoi contenuti e valori originali, potrà essere  cancellata con il Referendum del No (non confermativo) che non è soggetto al raggiungimento di un quorum. 

Non dobbiamo tuttavia sottovalutare il grande potenziale di propaganda dei mezzi d’informazione in mano al potere politico. Occorrerà quindi parlare ed informare di questo tutti i cittadini.

Non possiamo permettere che il peggior governo degli ultimi sessant’anni distrugga in un colpo solo i fondamenti e i valori della nostra democrazia nata dalla RESISTENZA.

 

Parma 16 novembre 2005        Il Comitato “Salviamo la Costituzione” di Parma


 

Portale d'informazione e cultura Parmense 
http://www.NelParmense.it

Copyright © 2000-2018
NelParmense 
Tutti i diritti riservati.
Avvertenze legali Cookies & Privacy